Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sviluppo di un sistema di supervisione e controllo automotive basato su tecnologia palmare

Sviluppo di un sistema di supervisione e controllo automotive basato su tecnologia palmare.
Utilizzo di WM6.0 con linguaggi C++ e C# (architettura ibrida sfruttando la Platform Invoke di .NET), interfacciamento alla ECU del veicolo tramite protocollo KWP2000 su CAN BUS e K Line.

Mostra/Nascondi contenuto.
~ 1 ~ 1 Introduzione 1.1 Abstract “C'è vero progresso solo quando i vantaggi di una nuova tecnologia diventano per tutti.”1. Questa affermazione fu pronunciata in un contesto storico differente dall‟attuale, ma mostra il suo perdurante vigore ancora oggi quando parliamo di HID (Human Interface Design). La missione degli attuali ingegneri dell‟informazione deve essere focalizzata nel riuscire a rendere i vantaggi derivanti dagli enormi progressi nel campo elettronico alla portata di tutti. Questo può essere realizzato sfruttando le attuali tecnologie in vario modo, mettendo al centro della progettazione l‟utente e pensando alla sua esperienza d‟uso e all‟usabilità di quello che si progetta. Pertanto, gli ingegneri hanno un ruolo fondamentale nel delineare il futuro e il modo in cui tutti noi usufruiremo di queste nuove tecnologie. Purtroppo, in contrasto con queste aspettative, proprio in questi anni 1 Henry Ford (Dearborn, 30 luglio 1863 – Detroit, 7 aprile 1947) è stato un imprenditore statunitense. Fu uno dei fondatori della Ford Motor Company, società produttrice di automobili, ancora oggi una delle maggiori società del settore negli USA e nel mondo. (4)

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Ingegneria

Autore: Michele Tumminelli Contatta »

Composta da 129 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 534 click dal 03/12/2008.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.