Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La storia per luoghi di Riccione

Anche Riccione ha una storia e il modo migliore per scoprirla è ripercorrere i luoghi, alcuni tuttora visibili, altri scomparsi, che sono stati teatro e simbolo delle vicende più significative.

Mostra/Nascondi contenuto.
PARTE I L’Età dei pionieri Introduzione Riccione, la nota località balneare sulle sponde dell’Adriatico, viene distinta oggi in un nucleo più antico, denominato Riccione Paese, e in una parte più nuova: Riccione Marina. Questa nacque nella seconda metà dell’ Ottocento sul tratto di arenile venuto a crearsi dove prima c’era il mare, a causa dell’incremento della linea di costa. Se osserviamo infatti la mappa del Catasto Gregoriano del 1835 1 , notiamo che la linea di costa era molto più arretrata rispetto ad oggi: il mare arrivava al di sopra della zona in cui verrà impiantata la linea ferroviaria. Il litorale Adriatico era sottoposto ad un continuo incremento, dovuto all’apporto ininterrotto di materiale alluvionale che i fiumi trasportavano dall’Appennino, almeno sin dal XVIII secolo 2 . Nella fascia costiera romagnola, l’incremento proseguì in maniera incessante, in modo più sensibile fino al 1880 e in maniera meno evidente, ma continua, nel periodo successivo. Grazie a questo fenomeno, la dimensione degli arenili era in continuo aumento e si venne a creare un vasto spazio edificabile (fig. 1). Qui cominciò a sorgere il nuovo nucleo di Riccione, che i suoi abitanti chiamarono “Marina”, per distinguerlo dal vecchio, detto Paese. 1 Si tratta del primo catasto particellare di tutto lo Stato Pontificio, promosso da Pio VII nel 1816 e attivato da Gregorio XVI nel 1835. Nell’Archivio di Stato di Forlì esiste la raccolta di mappe riguardanti il territorio di Riccione con il titolo: “Mappa copia della Comune di Ville di Riccione Casalecchie San Lorenzino Strada Frazione della Comune di Rimini Cantone e Distretto di Rimini Dipartimento di Rubicone rilevate dal Geometra Giovanni Rizzi ed eseguita dal sottoscritto. Ing.re Gian-Batt.a Grupelli:” 2 L. F. Marsili nota che molte torri costiere sono troppo lontane dal mare e divenute inservibili ai fini della difesa - Lodovico Frati, Catalogo dei manoscritti di Luigi Ferdinando Marsili, conservati nella Biblioteca universitaria di Bologna, Firenze : Olschki, Tip. Giuntina, 1928. 1

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere

Autore: Arianna Gaia Mamini Contatta »

Composta da 91 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 545 click dal 16/12/2008.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.