Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Trasporto di idrogeno e gas naturale e loro utilizzo ottimale nei veicoli a motore

La tesi analizza numerosi e molteplici aspetti del trasporto e dell'utilizzo ottimale dell'idrogeno e del gas naturale in vista di una progressiva decarbonizzazione delle fonti energetiche, sia per una maggiore salvaguardia dell'ambiente sia per destinare i combustibili fossili alla produzione di materie ad alto valore aggiunto, eventualmente riciclabili, piuttosto che una loro rapido esaurimento come semplici combustibili.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Cap. 1 Motivazioni economiche, tecniche ed ambientali 1.1 Motivazioni economiche La disponibilità complessiva di petrolio greggio complessivamente disponibile nel mondo è ormai determinabile in modo abbastanza preciso. Ci sono ancora giacimenti da scoprire in alcuni fondali marini ma la quota percentuale è limitata rispetto alla disponibilità complessiva accertata; inoltre molte compagnie petrolifere hanno sopravvalutato le disponibilità dei propri giacimenti, anche per avere un maggior peso economico sul mercato energetico globale, per accedere a maggiori finanziamenti ed avere migliori quotazioni delle proprie azioni in Borsa. Sono dati reali, che hanno anche portato recentemente anche alle dimissioni del Presidente della Shell, e che bilanciano le possibilità di scoperta di nuovi giacimenti. Questi dati indicano che entro un periodo compreso tra il 2010 ed il 2020 il consumo mondiale di petrolio avrà raggiunto la metà della disponibilità complessiva a partire dalle prime estrazioni petrolifere verso la fine del 1800. A partire da tali date, tenuto conto della continua crescita della domanda di energia, il prezzo del petrolio è destinato a crescere sempre di più, tenuto conto anche del fatto che è anche la materia prima di partenza per le migliaia di prodotti derivati dal petrolio. Già adesso si nota un robusto incremento del prezzo dei prodotti petroliferi, che spinge anche ad incrementare il recupero del metano, che scaturisce insieme al petrolio e che, soprattutto nei giacimenti off-shore veniva regolarmente ed assurdamente bruciato. Tale recupero avviene attraverso la liquefazione del gas naturale ed il trasporto mediante navi metaniere; lo stesso procedimento è utilizzato anche per trasferire il gas naturale dai giacimenti di estrazione ai paesi importatori quando non siano disponibili metanodotti. Il numero delle navi metaniere è in continua crescita ed ha raggiunto nell’anno 2004 la cifra globale di 155 unità, con una capacità complessiva di 18 milioni di m³, corrispondenti a 11,5 miliardi di metri cubi di gas naturale in condizioni normali. Fig.1 Crescita del numero delle navi per il trasporto di gas naturale liquido Rif. Bibl. [1] Di queste, 125 hanno capacità pari o superiore a 120.000 m³, 15 capacità compresa tra 50.000 m³ e 120.000 m³ e 15 capacità inferiore a 50.000 m³.

Tesi di Dottorato

Dipartimento: DIE Dipartimento di Ingegneria Elettrica

Autore: Zefferino Pavanelli Contatta »

Composta da 121 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1160 click dal 10/12/2008.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.