Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'analisi della misura dell'appropriatezza negli accessi in Pronto Soccorso: sviluppo di un progetto di “ambulatorio infermieristico in libera professione”

Durante il tirocinio clinico svolto presso il DEA dell’Ospedale S. Eugenio di Roma, si è osservato come l’elevato numero di prestazioni che non sottendono alcuna urgenza (codice bianco) condizionino pesantemente l’attività di Pronto Soccorso, aumentando i tempi di attesa medi e non garantendo una corretta distribuzione delle risorse umane, strutturali ed economiche. È scaturita l’ipotesi di una ricerca di tipo osservazionale descrittiva su “l’analisi della misura dell’appropriatezza negli accessi in Pronto Soccorso” seguita da un “progetto di Ambulatorio Infermieristico in libera professione” come possibile nuova soluzione, tenendo conto dei rivoluzionari cambiamenti che hanno interessato le scienze infermieristiche in questi ultimi anni.
Il campione è coinciso con l’intera popolazione di riferimento: sono stati presi in considerazione tutti gli utenti registrati con il codice bianco nel periodo che va dall’ 01.01.2007 al 31.12.2007. È stata scelta la revisione di documenti preesistenti estrapolati dal Sistema informatico GIPSE per la raccolta dati.
I risultati attesi dal progetto sono l’integrazione delle attività sanitarie tra ospedale, territorio e medici di medicina generale, una fattiva assistenza infermieristica ed educazione sanitaria di facile accessibilità per gli utenti e le loro famiglie. Il progetto rappresenta un primo passo verso l’orientamento dei servizi sanitari, dall’ospedale al territorio, creando una valida alternativa al ricorso improprio al Pronto Soccorso. La stesura della tesi ha mostrato quanto vi sia ancora da sperimentare, ricercare e approfondire.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 L’ANALISI DELLA MISURA DELL’APPROPRIATEZZA NEGLI ACCESSI IN PRONTO SOCCORSO: SVILUPPO DI UN PROGETTO DI “AMBULATORIO INFERMIERISTICO IN LIBERA PROFESSIONE I I NTRODUZI I ONE Il Pronto Soccorso è il servizio dedicato alle urgenze e alle emergenze sanitarie. Deve rivolgersi al Pronto Soccorso: ƒ una persona che si trova in condizioni cliniche di possibile immediato pericolo di vita; ƒ una persona che, se non sottoposta a terapie mediche specifiche in breve tempo, potrebbe incorrere in elevati rischi per la propria salute; ƒ una persona con danno traumatico o con sintomi acuti che interferiscono con le normali attività. Non ci si deve rivolgere al Pronto Soccorso : ƒ per evitare liste di attesa nel caso di visite specialistiche non urgenti; ƒ per ottenere la compilazione di ricette; ƒ per ottenere controlli clinici non motivati da situazioni urgenti; ƒ per evitare di interpellare il proprio Medico di medicina generale o il Pediatra di libera scelta; ƒ per ottenere prestazioni che potrebbero essere erogate presso servizi territoriali (MMG, PLS, Poliambulatori, Guardia Medica); ƒ per comodità, per abitudine, per evitare il pagamento del ticket.

Laurea liv.I

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Sabina Pavia Contatta »

Composta da 153 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6228 click dal 23/12/2008.

 

Consultata integralmente 26 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.