Skip to content

Scuola dell'infanzia e sala della musica a Spirano - Progettazione integrata ed ecosostenibile delle strutture pubbliche e del parco della musica come elementi di completamento e sviluppo urbano

Informazioni tesi

  Autore: Francesco Marroni
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2007-08
  Università: Politecnico di Milano
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria civile e ambientale
  Relatore: Ettore Zambelli
Coautore: Ramon Busi, Alberto Pressiani, Stefano Sangalli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 259

La tesi di laurea è il traguardo del percorso di studi con il quale si è appresa una molteplicità d’informazioni specifiche. Le varie discipline hanno lo scopo dell’insegnamento nel loro particolare ambito e tale frammentazione giunge alla normale sintesi nella redazione del progetto finale. Il lavoro affronta le soluzioni progettuali urbanistiche, architettoniche, ingegneristiche e impiantistiche in una visione d’insieme. In quest’ottica è importante l’argomento di tesi in quanto concretizza in modo specifico alcune tematiche affrontate durante gli studi.
L’argomento scelto è connotato dalla volontà di affrontare un tema progettuale reale e contingente, con il proposito di avvalersi di un approccio professionale. Il termine “professionale” è inteso non solo nel semplice significato di competente in materia, ma soprattutto di responsabilità progettuale. L’ideazione e le scelte che ne seguono non devono essere irrealizzabili o valide solo sulla carta, ma la spinta è stata quella di operare nell’ottica della costruibilità e fattibilità nel contesto di appartenenza. La modificazione del territorio conseguente all’intervento deve essere sostenibile in tutti i vari aspetti urbanistici, architettonici ed energetici.
Inoltre si considera il risvolto etico dell’attività progettuale nel senso dell’impatto dell’architettura sui costumi e comportamenti umani (éthos), in quanto la percezione del costruito è veicolata dai cinque sensi in uno spazio temporale: l’idea d’architettura a servizio dell’utenza incrementa quella responsabilità del progettista scevra d’interessi particolari.


Le esigenze riguardo il tema di tesi hanno incontrato quelle dell’amministrazione del comune di Spirano. Tali richieste consistono di: una scuola dell’infanzia per 200 bambini costruibile in due lotti con annessa; una cucina per 500 pasti ad utilizzo anche dei ragazzi della scuola primaria e secondaria di primo grado; una sala per la musica e per il parlato da 400-450 posti con palco e magazzino per 50 strumenti; delle aule per lezioni individuali di musica; uno spazio gioco. Ulteriori indicazioni fornite dall’amministrazione riguardano il collegamento con gli impianti sportivi e la composizione del campus scolastico.
Gli input concreti dell’amministrazione sono accompagnati da riflessioni preliminari quali: l’integrazione urbanistica del progetto nel tessuto esistente, lo sviluppo del verde tematico, l’utilizzo dell’acqua come elemento creatore di paesaggio, la flessibilità costruttiva, la multifunzionalità degli spazi, la tecnologia prestazionale, il risparmio energetico e il controllo degli aspetti tipologici dell’edificio.
La progettazione degli spazi urbani deve essere un intervento di qualità più che di quantità, sviluppare un’ampia rete di relazioni con il contesto e offrire varie opportunità d’integrazione e coinvolgimento tra fattori diversi. Il verde, che è un elemento sottovalutato e talvolta confinato a privato, non può essere progettato con principi casuali, ma è un elemento fondamentale per lo sviluppo sostenibile ed è una peculiarità qualificante del paesaggio per il ruolo centrale che assume nel miglioramento della qualità della vita di un luogo. Inoltre la mobilità degli utenti include parametri legati alla fruibilità del territorio, alla sicurezza, alla gradevolezza e all’organizzazione degli spazi urbani, quindi è il cittadino pedone l’attore principale di questa scena urbana.
La progettazione degli edifici pone l’accento sul carattere della sostenibilità che deve raggiungere tutti i livelli della costruzione del manufatto e dell’utilizzo futuro. Inoltre l’innovazione permea l’attività progettuale in quanto è una tensione al nuovo con la consapevolezza che non è l’invenzione del prodotto che riguarda l’attività del progettista, ma l’utilizzo e l’assemblaggio degli elementi presenti sul mercato con una mentalità libera dalle consuetudini, ma non asservita alla ricerca ossessionata della novità.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

Disponibile solo in CD-ROM.

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
La tesi di laurea è il traguardo del percorso di studi con il quale si è appresa una molteplicità d’informazioni specifiche. Le varie discipline hanno lo scopo dell’insegnamento nel loro particolare ambito e tale frammentazione giunge alla normale sintesi nella redazione del progetto finale. Il lavoro affronta le soluzioni progettuali urbanistiche, architettoniche, ingegneristiche e impiantistiche in una visione d’insieme. In quest’ottica è importante l’argomento di tesi in quanto concretizza in modo specifico alcune tematiche affrontate durante gli studi. L’argomento scelto è connotato dalla volontà di affrontare un tema progettuale reale e contingente, con il proposito di avvalersi di un approccio professionale. Il termine “professionale” è inteso non solo nel semplice significato di competente in materia, ma soprattutto di responsabilità progettuale. L’ideazione e le scelte che ne seguono non devono essere irrealizzabili o valide solo sulla carta, ma la spinta è stata quella di operare nell’ottica della costruibilità e fattibilità nel contesto di appartenenza. La modificazione del territorio conseguente all’intervento deve essere sostenibile in tutti i vari aspetti urbanistici, architettonici ed energetici. Inoltre si considera il risvolto etico dell’attività progettuale nel senso dell’impatto dell’architettura sui costumi e comportamenti umani (éthos), in quanto la percezione del costruito è veicolata dai cinque sensi in uno spazio temporale: l’idea d’architettura a servizio dell’utenza incrementa quella responsabilità del progettista scevra d’interessi particolari.    

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

Disponibile solo in CD-ROM.

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

fotovoltaico
geotermia
isolanti naturali
pompa geotermica
progettazione
risparmio energetico
scuola dell'infanzia
struttura rivestimento
tecnolgia stratificata a secco

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi