Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Toponomastica storica nelle pergamene della Pieve di Arco - Secoli XII-XIV

Nell’ambito della toponomastica, l’indagine attenta e rigorosa delle testimonianze scritte antiche è sentita come una condizione necessaria e della massima importanza per poter presentare, avvalorare o confutare un’ipotesi di spiegazione etimologica. Spesso infatti lo studioso si può appoggiare solo su trascrizioni datate e purtroppo imprecise, in particolare per quanto riguarda i dati toponimici.
La presente ricerca è basata sullo spoglio di documenti medievali e si propone di raccogliere, trascrivere e analizzare i toponimi presenti in un corpus omogeneo di circa 150 pergamene della Pieve di Arco in Trentino.
La prima fase del lavoro è consistita nella trascrizione e presentazione dei dati; in un secondo tempo è stata proposta un’analisi dei singoli toponimi, raggruppati per lemmi in base alle attestazioni raccolte in un arco temporale che va dal 1195 al 1395, giungendo così a documentare anche l’evoluzione della forma scritta di alcuni nomi di luogo.
La presenza per il territorio trentino di un’indagine capillare e molto ricca riguardante in particolare e per la prima volta i toponimi di tradizione popolare (Dizionario toponomastico trentino) ha reso possibili molti confronti tra le forme antiche e quelle contemporanee, permettendo tra l’altro di localizzare alcuni dei toponimi storici presenti nelle pergamene. Per presentare il lavoro svolto, la tesi è stata articolata in tre capitoli.

Nel primo capitolo si presenta un breve excursus storico sulla toponomastica come disciplina primariamente linguistica1, seguito dalla illustrazione del lavoro di ricerca sulle pergamene, in cui si dà ragione delle scelte e dei criteri usati per la delimitazione del campo di studio e la trascrizione dei dati toponimici, finalizzata all’analisi dei toponimi.

Il secondo capitolo è composto dall’elenco alfabetico dei 240 toponimi trentini presenti nelle pergamene, di cui si sono forniti tutti i dati ricavati dalla nostra documentazione considerati interessanti dal punto di vista storico – linguistico.
Il terzo capitolo riporta la trascrizione dei toponimi in ordine cronologico: la formazione di questo repertorio è stata complessa, ma necessaria per permettere lo studio particolareggiato dei singoli nomi di luogo e un loro eventuale confronto in diacronia. Attraverso la trascrizione, è stato possibile conoscere il numero e la tipologia dei toponimi presenti nelle pergamene: il loro numero finale ammonta complessivamente a 266 nomi di luogo diversi; di questi, 240 sono quelli situabili entro i confini dell’odierna provincia di Trento, circa 135 quelli che si possono localizzare con buona probabilità (ma non tutti con sicurezza assoluta) all’interno dell’attuale territorio del comune di Arco.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Nell’ambito della toponomastica, l’indagine attenta e rigorosa delle testimonianze scritte antiche è sentita nell’ambiente scientifico come una condizione necessaria e della massima importanza per poter presentare, avvalorare o confutare un’ipotesi di spiegazione etimologica. Spesso infatti lo studioso si può appoggiare solo su trascrizioni datate e purtroppo imprecise, in particolare per quanto riguarda i dati toponimici. Questa ricerca è basata sullo spoglio di documenti medievali e si propone di raccogliere, trascrivere e analizzare i toponimi presenti in un corpus omogeneo di pergamene della Pieve di Arco in Trentino. Nel primo capitolo si presenta un breve excursus storico sulla toponomastica, seguito dalla illustrazione del lavoro di ricerca sulle pergamene, in cui si dà ragione delle scelte e dei criteri usati per la delimitazione del campo di studio e la trascrizione dei dati toponimici, finalizzata all’analisi dei toponimi. Il secondo capitolo è composto dall’elenco alfabetico dei 240 toponimi trentini presenti nelle pergamene, di cui si sono forniti tutti i dettagli interni alla nostra documentazione considerati interessanti dal punto di vista storico – linguistico. Il terzo capitolo riporta la trascrizione dei toponimi in ordine cronologico: la formazione di questo repertorio si è dimostrata lunga e laboriosa, ma necessaria per permettere lo studio particolareggiato dei singoli nomi di luogo. Si è prestata una cura particolare nella trascrizione e presentazione dei dati; in un secondo tempo è stata proposta un’analisi dei singoli toponimi, raggruppati per lemmi in base alle attestazioni raccolte in un arco temporale che va dal 1195 al 1395, giungendo così a documentare anche l’evoluzione della forma scritta di alcuni nomi di luogo. 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Marco Campetti Contatta »

Composta da 152 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1189 click dal 08/01/2009.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.