Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli strumenti elettronici di pagamento

PREAMBOLO

La tesi, che è valsa una laurea con lode, è assolutamente inedita ed attuale; gli argomenti esposti sono interessanti ed innovativi e le affermazioni circostanziate ed opportunamente avvalorate da più di 150 citazioni recentissime.

INTRODUZIONE

Questo elaborato affronta il vasto argomento dei pagamenti elettronici a tutto campo, in funzione della sua natura poliedrica, cercando al contempo di seguire un percorso di analisi lineare, capace di fornire un quadro quanto più omogeneo e sintetico possibile.
Il sistema dei pagamenti comprende, infatti, una gamma vastissima di soluzioni, spesso fortemente eterogenee, e muoversi in questo contesto richiede competenze difficili da acquisire, data la frammentarietà delle informazioni disponibili e l'assenza di piattaforma di riferimento, sufficientemente ampia
e soprattutto aggiornata. Il problema della obsolescenza interessa molto da
vicino il materiale informativo disponibile, compromettendo la qualità dei
contenuti e inficiandone così l'utilizzo.
Ciò costituisce un aspetto centrale del lavoro, le cui argomentazioni sono basate su fonti recentissime (come si può facilmente notare dando uno sguardo all'ampia bibliografia), mentre il riferimento a vecchie dispense è limitato alle dovute considerazioni generali ed introduttive, spesso di carattere storico. Date la velocità e la continuità del processo evolutivo che interessa gli strumenti connessi ai sistemi di pagamento, è essenziale che l'analisi non solo si fondi sul presente, ma guardi con interesse anche al futuro, cercando di prevederne gli sviluppi.
L'obiettivo dell'elaborato è quindi quello di fornire una guida completa e attuale, in grado di supportare l'approccio all'intricato mondo dei pagamenti elettronici, sia esso collegato a motivi di lavoro, commerciali, o semplicemente a interesse personale. Si è cercato di proporsi da subito in modo coscienziosamente innovativo, senza però protendere per soluzioni poco probabili o troppo lungimiranti.
Il lavoro assume particolare rilievo per le politiche di incentivo, adottate, negli ultimi anni, in maniera trasversale, per promuovere la nascita e la diffusione di sistemi elettronici sempre più efficienti, soprattutto nel contrastare l'ancora radicato uso del contante; in particolare, nel continente europeo tali atteggiamenti si sono concretizzati nelle recenti iniziative di liberalizzazione dei servizi, che consentiranno presto l'ingresso di nuovi operatori nel mercato di pagamenti, alimentando così l'interesse generale per l'argomento.

SOMMARIO
La prima parte del lavoro è sostanzialmente volta a descrivere l'ambiente
in cui operano i sistemi di pagamento. Si tratta di un aspetto fondamentale poiché, inevitabilmente, interviene sulla struttura e le caratteristiche dei relativi strumenti, condizionandone il funzionamento.
L'analisi del contesto parte dalle principali tecnologie che coinvolgono, in modo più o meno diretto, il mondo dei pagamenti elettronici. Lo studio evidenzia l'importanza delle tecnologie di transazione basate sul web, concentrando l'attenzione sulle misure di sicurezza adottate dai sistemi di pagamento on line, in particolare per quanto riguarda la comunicazione degli estremi di pagamento. Il problema dello scarso livello di protezione dei dati viene poi riferito, in maniera piµu mirata, alle carte di pagamento; paradossalmente, emerge che il livello di sicurezza più basso è offerto proprio dalla tecnologia tuttora più diffusa: la banda magnetica, vecchia oramai di trent'anni. Segue quindi una descrizione delle card di seconda generazione, decisamente più protette ma ancora poco utilizzate. Vengono infine approfondite le caratteristiche degli strumenti emergenti, quali i dispositivi contactless e sistemi di mobile payment, entrambi particolarmente interessanti dal punto di vista delle tecnologie adottate e dei benefici introdotti.

Il lavoro prosegue illustrando la complessa situazione giuridica che regola il mondo dei pagamenti, con particolari riferimenti alla normativa europea, oltre ad alcuni accenni allo scenario americano e a quello asiatico. Una visione così estesa del panorama normativo, è dovuta alla globalizzazione dei mercati: la diffusione del commercio elettronico e il carattere internazionale di molti servizi, infatti, stanno gradualmente erodendo i confini nazionali dei pagamenti, anche di quelli riguardanti le vendite al dettaglio. Lo studio evidenzia una differenza significativa tra la legislazione statunitense e quella europea, dovuta principalmente al connotato conservativo di molte norme comunitarie, tese prevalentemente a garantire la tutela del consumatore, piuttosto che a promuovere lo sviluppo del mercato elettronico dei pagamenti.
Tuttavia si è registrata, seppur con netto ritardo, un'apprezzabile inversione
di tendenza del legislatore europeo, i cui effetti, però, saranno apprezzati solo
nei prossimi anni.
La seconda parte del lavoro descrive accuratamente lo stato dell'arte.
...

Mostra/Nascondi contenuto.
Parte I Il contesto 1

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Christian Sarcuni Contatta »

Composta da 132 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5795 click dal 13/01/2009.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.