Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le relazioni fra il Regno Unito di Gran Bretagna e la Repubblica Sudafricana durante il governo Heath (1970-1974)

La ricerca esplora ed analizza le relazioni intercorse fra il Regno Unito e la Repubblica Sudafricana durante gli anni del Governo Heath.
La tesi dimostra come, a dispetto della freddezza dei rapporti convenzionali fra i due Stati, gli scambi in termini tanto economici quanto di appoggio politico, siano stati frequenti, continui e particolarmente profondi.
In particolare verrà analizzato il comportamento britannico in merito all'embrago di armi a cui le Nazioni Unite avevano sottoposto il Sudafrica. Tale embargo, proposto dall'Assemblea Generale e approvato dal consiglio di sicurezza, era stato caldamente appoggiato dal governo inglese allora presieduto da Wilson. Heath, suo successore, proveniente dal partito Conservatore, cerca con una mossa di reinterpretazione della risoluzione, di riprendere il fruttuoso commercio di armi verso il Sudafrica in pieno regime di apartheid.
Buona parte degli atteggiamenti ambigui portati avanti dalle potenze occidentali sono da ricercare nel fatto che, durante gli anni Settanta, il Sudafrica era un attore politico internazionale di importanza cruciale sia nel quadro della "coesistenza competitiva" fra modello occidentale e modello sovietico, sia nel quadro di impetuosa decolonizzazione della regione sudafricana.
La tesi si basa su diversi tipi di fonti: sono stati analizzati testi di storia regionale, riguardanti la poltica estare inglese, libri scritti da giornalisti sul tema dell'apartheid e la storia del Sudafrica; in un secondo tempo le tesi esposte in tali testi sono state arricchite con articoli di giornali e documenti provenienti da vari movimenti politici; in ultimo, ogni iniziativa riguardante i due governi è stata documentata tramite la consultazione di documenti originali presso il National Archives di Londra.
Questa tesi è il primo studio organico svolto su tali tematiche in lingua italiana.

Mostra/Nascondi contenuto.
L'AFRICA MERIDIONALE NEL 1961.  Angola e Mozambico erano colonie portoghesi;  Bechuanaland, Rhodesia e Malawi facevano parte del protettorato britannico;  Il Sudafrica aveva appena acquisito la propria indipendenza, esercitando il potere anche sulla Namibia. 3

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Marianna Rapisarda Contatta »

Composta da 105 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 515 click dal 08/01/2009.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.