Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Genesi e sviluppo storico dello statuto dei lavoratori. Dalla lotta di liberazione ai nuovi scenari post-fordisti.

Questo lavoro nasce dall’esigenza di ripercorrere le vicende più significative della storia del movimento dei lavoratori e delle organizzazioni politiche e sindacali che storicamente sono emerse attorno ad esso. Tale esigenza riaffiora oggi alla luce dei grandi mutamenti socio-economici che il sistema capitalista del nostro paese sta attraversando. Si è scelto di analizzare tale processo, connettendolo direttamente alla legge che più di tutte ha rappresentato lo sviluppo e il declino del movimento dei lavoratori. Infatti un punto di vista molto efficacie per comprendere la genesi e lo sviluppo attuale del capitalismo post-fordista italiano e le conseguenze sul movimento operaio e sindacale, può essere la crisi che il diritto del lavoro sta attraversando da ormai un ventennio. Il sistema normativo lavorista infatti nasce e si sviluppa proprio per introdurre nel nostro ordinamento giuridico, sanzioni normative volte ad assistere il lavoratore subordinato tradizionale emerso dalla crescita socio-economica basato sulla grande fabbrica taylor-fordista. Il processo di giuridificazione del rapporto di lavoro in questo senso, ha avuto nella legge n. 300 del 1970, denominata Statuto dei lavoratori, l’espressione più calzante allo sviluppo della disciplina giuslavorista poiché, dopo anni di intollerabile violazione dei principi costituzionali, la democrazia passava i cancelli delle fabbriche ed entrava anche nei luoghi di lavoro. In questo senso lo sviluppo storico del diritto lavoro è, più di ogni altra branca del diritto, fortemente intrecciato alle vicende politiche e sociali della storia d’Italia, ai conflitti attorno al fattore lavoro e coinvolto nelle dinamiche storiche delle organizzazioni che rappresentano gli interessi politici, sindacali ed economici della società capitalista.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 PRESENTAZIONE Questo lavoro nasce dall esigenza di ripercorrere le vicende piø significative della storia del movimento dei lavoratori e delle organizzazioni politiche e sindacali che storicamente sono emerse attorno ad esso. Tale esigenza riaffiora oggi alla luce dei grandi mutamenti socio-economici che il sistema capitalista del nostro paese sta attraversando. Un processo avviato tra la fine degli anni 70 e l inizio degli anni 80 e che nel 2006 sembra ancor a in atto. Da allora si sono aperte le porte al capitalismo post-industriale e a un nuovo sistema produttivo che ha rovesciato il modello di sviluppo economico basato sulla grande impresa taylor-fordista. Ci ha avuto conseguenze generaliz zate su tutto il tessuto sociale, poichØ il nuovo contesto socio-economico ha rapidamente trasformato il modo di lavorare e la gestione della forza lavoro, i conflitti sociali attorno al fattore lavoro e dunque lo stesso concetto di cittadinanza indust riale con cui si sono misurate le organizzazioni politiche e sindacali per piø di un secolo. Queste ultime, nate e sviluppatesi nel corso degli anni attorno figura social-tipica dell operaio massa subordinato a vita e a tempo pieno, sono state seriamente messe in crisi e oggi sembrano ristrutturarsi difficilmente sulla base di paradigmi totalmente diversi. Si Ł scelto di analizzare tale processo, connettendolo direttamente alla legge che piø di tutte ha rappresentato lo sviluppo e il declino del movimento dei lavoratori. Infatti un punto di vista molto efficacie per comprendere la genesi e lo sviluppo attuale del capitalismo post-fordista italiano e le conseguenze sul movimento operaio e sindacale, pu essere la crisi che il diritto del lavoro sta attraversando da ormai un ventennio. Il sistema normativo lavorista infatti nasce e si sviluppa proprio per introdurre nel nostro ordinamento giuridico, sanzioni

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Andrea Delle Monache Contatta »

Composta da 400 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3688 click dal 09/01/2009.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.