Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Un modello innovativo di fascicolo del fabbricato, uno strumento di supporto al controllo e alla gestione dell’intervento edilizio attraverso procedure di reingegnerizzazione

La realizzazione di un documento tecnico per la gestione e il controllo della qualità edilizia ha coinvolto in questi ultimi anni molti paesi europei nel cercare di definire modelli o ambiti operativi di un booklet del fabbricato. L’ambizione è di proporre un fascicolo innovativo, capace di governare la conoscenza tecnologica dell’oggetto edilizio, ottimizzando la complessità processuale sia nella fase ante all’esecuzione dell’intervento edilizio e sia nella fase successiva ad opera ultimata.
L’attenzione data alla qualità caratteristica (al tempo zero), alla qualità utile (durabilità), alla qualità operativa (di messa in opera) ed infine alla qualità di manutenibilità (nelle operazioni manutentive) è fondamentale per garantire la qualità globale dell’opera edilizia. Infine un’ulteriore attenzione si è rivolta ai criteri di sostenibilità per incrementare la qualità prestazionale dell’opera edilizia attraverso i parametri della certificazione energetica della Regione Liguria (L.R. 22/07 e Reg. del 8/11/2007 n° 6) utilizzati nella sperimentazione del caso studio patrocinato dall’ARTE di Imperia.
Dunque, è risultato utile fare tesoro per la formazione del presente fascicolo della collaudata esperienza di Oltre Manica eseguita da P.S.A. (Property Services Agency), l’ente inglese che progetta, costruisce e gestisce buona parte degli edifici di proprietà dello Stato e che sottopone periodicamente le costruzioni edilizie una volta ultimate ad un controllo molto accurato; generalmente ogni due anni, uno se si tratta di edifici storici e otto per le parti strutturali.
L’introduzione nel presente fascicolo di check-lists, quale strumento, semplice ed efficiente, per effettuare le azioni di controllo, consente di assicurare la qualità dell’intero processo edilizio nei sui tre momenti primari: concezione – costruzione – gestione al fine di realizzare un’intervento edilizio attraverso i principi della qualità operativa. Invece l’obiettivo dei reports di controllo è di rispondere chiaramente ai tre quesiti a cui deve riferirsi chi fa una controllo ed una successiva approvazione della documentazione progettuale, ovvero: Il progetto c’è? La norma è rispettata? Il progetto è eseguibile?
L’obiettivo del booklet è di dare una risposta al secolare problema è “a regola d’arte”, conditio sine qua non per il mantenimento delle prestazioni dell’edificio nel tempo. Si è così accolto il suggerimento di G. K. Koening. “(…) giudicare dallo stato di conservazione di molti edifici di nuova costruzione non sembra un paradosso l’ipotesi di creazione di un nuovo campo di attività disciplinare, ovvero quella del restauro dei progetti, con lo scopo di correggere gli errori prima che gli edifici siano eseguiti (…)”. E proprio questa motivazione ha spinto lo scrivente ha ampliare il sistema di controllo al fine di bloccare l’eventuali criticità e carenze progettuali prima che l’intervento edilizio sia eseguito, e soprattutto consegnato all’utente. Pertanto un fascicolo capace non solo di programmare la manutenzione; ma di controllare nella delicata fase di progettazione esecutiva la congruità dei requisiti del sistema edilizio attraverso l’analisi comparativa della casistica dell’albero degli errori per consentire la correzione genetica dell’organismo edilizio prima della sua nascita, ovvero un azione di vera reingegnerizzazione edilizia.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE

Tesi di Dottorato

Dipartimento: BEST

Autore: Marco Cuomo Contatta »

Composta da 1139 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2949 click dal 15/01/2009.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.