Skip to content

Razionalità dei mercati e bolle finanziarie

Informazioni tesi

  Autore: Andrea Crespan
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi Ca' Foscari di Venezia
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia degli Scambi Internazionali
  Relatore: Guido Massimiliano Mantovani
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 205

L'obiettivo dell'elaborato è di fornire tutti gli strumenti per un'adeguata valutazione dei fenomeni legati alle bolle speculative. Tema centrale dell'elaborato è l'analisi della bolla immobiliare americana e la crisi dei mutui subprime scoppiata nell'agosto del 2007, e l'effetto della crisi sul mercato reale e sull'economia finanziaria. Nella parte prima vengono descritti i modelli di valutazione delle azioni propri dell'asset pricing theory, e le cause delle deviazioni persistenti dei prezzi delle attività dai fondamentali. Vengono poi analizzate le diverse tipologie di bolle (razionali, le mode, informative, macchie solari). Nella seconda parte dell'elaborato vengono analizzate le teorie dei cicli economici e delle crisi, cercando di individuare le cause del verificarsi di situazioni di instabilità nei mercati finanziari e vedremo quali sono stati gli episodi speculativi che si sono verificati nel corso della storia. Nella parte terza, viene analizzato lo scoppio della bolla immobiliare americana che ha avuto come conseguenza il crollo dei prezzi delle abitazioni e la crisi dei mutui. Una delle cause che ha favorito l'espansione della bolla immobiliare è stata l'espansione del credito in seguito alla diminuzione dei tassi di interesse da parte della FED cha ha portato ad un aumento del volume dei mutui erogati anche ad una clientela "non prime". L'aumento dei mutui subprime ha alimentato l'instabilità del sistema (istituti finanziari, hedge fund) che, una volta scoppiata la bolla immobiliare, è precipitato in una situazione di caos finanziario (svalutazione degli assets patrimoniali e fallimento di molte istituzioni). L'idea prevalente tra gli economisti è che al bolla immobiliare americana sia stata una bolla di per sè razionale (e quindi era possibile prevederne lo scoppio), nella tesi si è cercato di rafforzare tale ipotesi servendoci di alucni importanti indicatori (economici e finanziari) del mercato immobiliare, quali quelli elaborati dall'OFHEO e da Case e Shiller.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
6 Premessa Il titolo del nostro elaborato, “Razionalità dei mercati e bolle finanziarie”, può sembrare ai più alquanto contradditorio, in quanto sarebbe lecito obiettare come sia possibile che in presenza di mercati “razionali” possano presentarsi fenomeni come le “bolle finanziarie”. In realtà anche accettando l’ipotesi di razionalità dei mercati, il che come vedremo si riferisce ovviamente al fatto che all’interno dei mercati agiscano operatori sostanzialmente razionali e che quindi basano le loro aspettative e o valutazioni sulla base di informazioni dettagliate sull’andamento di certe tipologie di attività, è evidente come nella storia passata e recente vi siano stati episodi di intense speculazioni finanziarie che hanno determinato la formazione di bolle finanziarie. Si discute spesso sulle logiche che determinano l’andamento dei mercati siano essi finanziari (per esempio le Borse) oppure reali (come per esempio il mercato immobiliare), senza peraltro riuscire ad individuare un pattern (ripetitivo) di lungo periodo in grado di spiegare i movimenti oscillatori al rialzo o al ribasso dei prezzi all’interno di questi mercati. Se ciò fosse possibile noi tutti saremo in grado, dopo un attento studio degli andamenti ciclici dell’economia e di parti di essa, di prevedere in maniera esatta quale sarà l’evoluzione del sistema economico sia in un’ottica di breve periodo e sia in una di lungo periodo. Gli osservatori dei mercati hanno diversi strumenti per valutare se l’andamento di certe attività siano esse azioni o, come vedremo nel corso di questo elaborato, beni quali gli immobili, rispecchino l’andamento dei fondamentali dell’economia. Tuttavia non sempre le aspettative di tali soggetti trovano un riscontro nell’andamento effettivo delle attività le quali spesso tendono a divergere dai fondamentali dando vita alle bolle finanziarie, e cioè ad incrementi del valore di un’attività non giustificati dai valori fondamentali sottostanti. Tali fenomeni aiutano a mettere in evidenza come economia reale (sulla quale si basano i valori fondamentali) e economia finanziaria (che oggi sta assumendo un ruolo sempre maggiore rispetto al passato) siano tra loro interconnesse, e come spesso il gap che viene a crearsi tra questi due “mondi”, possa far emergere episodi caratterizzati da uno sfasamento temporale e dimensionale tra l’uno e l’altro. Questi scostamenti o divergenze possono interessare qualsiasi mercato, e non si protraggono per un periodo predeterminato, ma sono il frutto di valutazioni più o meno complesse degli operatori su certe attività. Vedremo anche come tali fenomeni non sono riconducibili ad una sola fattispecie, ma a seconda della modalità di formazione e di trasmissione danno vita a molteplici modelli ognuno avente la propria specifica caratterizzazione.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

arbitraggio
asset pricing
bolla delle dot-com
bolla immobiliare
bolla razionale
bolle informative
bolle speculative
capm
cicli economici
ciclo di kondratieff
crisi del '29
crisi finanziaria
derivati
fair value
hedging
hyman minsky
indicatori economici
macchie solari
mode
p/e ratio
speculazione finanziaria
subprime

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi