Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La nobile Arciconfraternita dei Bianchi in Catania

Molto è stato già scritto sulle Confraternite; la loro origine, la storia ed il peso che esse hanno avuto nel corso dei secoli sono state oggetto di ricerche approfondite ed autorevoli studi: privilegiato momento d’aggregazione laicale, di formazione spirituale e di esercizio delle cosiddette “opere di misericordia”, largamente attive in tanti secoli della storia della Chiesa. Un breve profilo di queste associazioni va in ogni modo tracciato per definirne, almeno per grandi linee, l'importanza che ebbero nel mondo cristiano e soprattutto,quella di Catania, ci interessa in modo particolare per l’opera perpetrata nel corso dei secoli fino ad oggi.
La presenza e l'opera delle Confraternite è ancora viva in quelle che oggi continuano ad essere presenti in città e paesi, eredi di una tradizione gloriosa, custodi gelose di riti, tradizioni orali, usanze che si sono inserite nella vita religiosa e nella pietà popolare con segni incancellabili. Richiama a prestigiose istituzioni caritative preludio del moderno volontariato, e a eccellenti testimonianze artistiche di alto livello o di taglio popolare.
Le Confraternite sono associazioni cristiane, basate sull'aggregazione tra i fedeli, sull’ esercizio di opere di carità e di pietà e sulla diffusione del culto. Sono costituite canonicamente in una Chiesa, tramite formale decreto dell'Autorità ecclesiastica, l’unica che le può modificare o sopprimere. Alcune delle caratteristiche della Confraternita sono:
lo statuto, il titolo, il nome, una foggia particolare d’abiti.
I loro componenti conservano lo stato laico e restano nella vita secolare; essi non hanno quindi l'obbligo di prestare i voti, né di fare vita in comune, né di fornire il proprio patrimonio e la propria attività per la Confraternita.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 SALVATORE PIO AIELLO La nobile Arciconfraternita dei Bianchi in Catania Introduzione Molto è stato già scritto sulle Confraternite; la loro origine, la storia ed il peso che esse hanno avuto nel corso dei secoli sono state oggetto di ricerche approfondite ed autorevoli studi: privilegiato momento d’aggregazione laicale, di formazione spirituale e di esercizio delle cosiddette “opere di misericordia”, largamente attive in tanti secoli della storia della Chiesa. Un breve profilo di queste associazioni va in ogni modo tracciato per definirne, almeno per grandi linee, l'importanza che ebbero nel mondo cristiano e soprattutto,quella di Catania, ci interessa in modo particolare per l’opera perpetrata nel corso dei secoli fino ad oggi. La presenza e l'opera delle Confraternite è ancora viva in quelle che oggi continuano ad essere presenti in città e paesi, eredi di una tradizione gloriosa, custodi gelose di riti, tradizioni orali, usanze che si sono inserite nella vita religiosa e nella pietà

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Salvatore Aiello Contatta »

Composta da 213 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3472 click dal 29/01/2009.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.