Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il cinema di Nanni Moretti: fra conflitto e riconciliazione

La tesi in questione riguarda il tema del conflitto interiore presente nei personaggi rappresentati dal famoso regista/attore Nanni Moretti. Ci si sofferma in particolare sull'alter-ego Michele Apicella, ma viene effettuata una carrellata generale su tutta la filmografia di uno dei capostipiti del cinema italiano.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione L’opera di un regista può essere analizzata sotto diversi punti di vista quali aspetti tecnici, cifra stilistica, scelta nella sceneggiatura da mettere in scena ecc. Tutte queste caratteristiche risultano estremamente importanti per ottenere un quadro preciso e totalitario di un’ opera, ma all’interno di questa dissertazione, oltre ad alcuni degli aspetti elencati verrà preso in considerazione soprattutto il lato più “psicologico” della questione. Lo scopo della discussione verterà sulla tematica del “conflitto”, aspetto che pare interessare molto il regista, noto per essere un caso a sé stante all’interno del cinema contemporaneo italiano. Nei capitoli successivi la tematica del conflitto verrà abbinata ai film che maggiormente rispecchiano tale aspetto. Al fine di far comprendere cosa si intende per conflittualità, nel primo capitolo, verrà riportata un’attenta definizione del termine “scontro” e di come tale parola abbia rafforzato nel tempo il proprio valore, assumendo diverse valenze e significati specifici. Dalla genericità passeremo già dal secondo capitolo ad applicare la definizione astratta al caso concreto, analizzando il conflitto generazionale in Ecce Bombo. Si proseguirà facendo corrispondere ad ogni film uno specifico tipo di “conflitto”, come per esempio quello interiore che sarà ampiamente indagato nel corso del secondo capitolo dove 2 emblematici film quali Sogni D’Oro e Bianca consentiranno di esplorare le caratteristiche dell’alter-ego di Moretti, che è per l’appunto Michele Apicella. Le domande a questo riguardo saranno molteplici e si andrà a scomodare persino Freud, fino a raggiungere un quesito fondamentale che consentirà di arrivare all’agognata meta della riconciliazione. Il capitolo terzo indagherà a partire da Palombella Rossa, quegli elementi che consentiranno al regista di “sbarazzarsi” in qualche maniera dell’alter-ego Apicella, facendo pace con se stesso al punto da esporsi in prima linea in quelli

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Dafne D'angelo Contatta »

Composta da 45 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2039 click dal 23/01/2009.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.