Skip to content

Le recenti riforme del diritto di famiglia spagnolo in prospettiva comparatistica

Informazioni tesi

  Autore: Marianna Vittore
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Teramo
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Anna Veneziano
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 147

Quello che ho voluto porre in evidenza ed analizzare nella mia tesi, è l’evoluzione di alcuni istituti del diritto di famiglia spagnolo, alla luce delle riforme che si sono avute nel 2005 ad opera del premier Josè Luis Rodriguez Zapatero tramite la promulgazione della Ley 13/2005 e della Ley 15/2005, che hanno previsto, rispettivamente, l’estensione del diritto a contrarre matrimonio e ad adottare minori alle coppie omosessuali, e la possibilità di divorziare dopo tre soli mesi dalla celebrazione del matrimonio senza doversi necessariamente separare prima.
La grande portata innovativa di queste due leggi appare ancora più rilevante se si pensa al contesto normativo europeo in cui si sono andate ad inserire, infatti, prima della Spagna, solo l’Olanda nel 2000 e il Belgio nel 2003, avevano esteso l’istituto del matrimonio alle unioni di persone dello stesso sesso.
Quello che ho cercato di mettere in luce, nel mio lavoro, però, è anche come, in un contesto comunitario che sembra diretto alla tutela di nuove realtà e nuovi modelli familiari, la Spagna, piuttosto che l’Italia, abbia risposto prontamente con una serie di importanti riforme.
Dopo un lungo iter parlamentare, infatti, il 1° luglio 2005 è stata approvata la Ley 13/2005 de modificación del Código Civil en materia de derecho a contraer matrimonio.
Con questa legge, come già accennato, viene estesa la possibilità alle coppie omosessuali di poter contrarre matrimonio, e successivamente, anche di poter adottare minori, equiparandole giuridicamente in tutto e per tutto alle coppie eterosessuali.
In definitiva, con l’entrata in vigore della nuova legge, le espressioni “coniugi” e “consorti” assumono, nell’ordinamento spagnolo, il significato di persona sposata con un’altra, indipendentemente che esse siano dello stesso o di diverso sesso.
Proprio una delle conseguenze più discusse della legalizzazione del matrimonio fra persone dello stesso sesso, rientrante tra gli effetti giuridici automatici della Ley 13/2005, è la possibilità per queste coppie di adottare congiuntamente un minore.
La riforma del diritto di famiglia spagnolo continua, poi, con l’emanazione di una seconda legge, a pochi giorni dalla prima, la Ley 15/2005 de modificación del Código Civil en materia de separación y divorcio.
Questa legge ha sicuramente segnato una svolta fondamentale, in materia di separazione e divorzio, in Spagna.
Il corpo normativo della nuova legge, infatti, prevede: l’eliminazione della necessità della previa separazione personale per la presentazione della domanda di divorzio; la conseguente opportunità, per i coniugi, di poter optare, tra separazione e divorzio, come istituti alternativi completamente indipendenti; ma soprattutto la possibilità di presentare domanda di divorzio, senza una specifica causale, per ciascuno dei due coniugi, dopo che siano passati anche solo tre mesi dalla celebrazione del matrimonio.
Volendo a questo punto soffermarci ad una comparazione col diritto di famiglia italiano, appare evidente che per quanto riguarda la materia oggetto della Ley 13/2005, cioè l’estensione del diritto a contrarre il matrimonio anche alle coppie omosessuali, e la relativa possibilità di adottare un minore, in Italia non esiste nessuna forma di tutela equiparabile a tali istituti.
Nonostante anche in Italia si stia assistendo a un lento ma graduale superamento di un rigido concetto di famiglia, comunque, il modello di famiglia che lo Stato italiano attualmente riconosce, realizza e tutela, attraverso le proprie leggi e le proprie strutture istituzionali, rimane quello della tradizionale famiglia legittima, formata da un uomo e una donna.
Quello che però pare ovvio, a mio avviso, è che la tutela privilegiata che la nostra Costituzione accorda al rapporto coniugale non dovrebbe costituire, per il legislatore italiano, un impedimento alla regolamentazione di relazioni tra persone a cui l’istituto matrimoniale resta precluso.
Per quanto riguarda, invece, la materia oggetto della Ley 15/2005, cioè le riforme attuate su separazione e divorzio, c’è subito da dire che in Italia è ancora valida la propedeuticità che lega questi due istituti: secondo l’ordinamento italiano non è possibile chiedere il divorzio se non si è fatta previa domanda, da almeno tre anni, di separazione personale dei coniugi.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Università degli Studi di Teramo Facoltà di Giurisprudenza Le recenti riforme del diritto di famiglia spagnolo in prospettiva comparatistica di Marianna Vittore Relatore: Anna Veneziano A. A. 2007-08

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

adozione all'estero
adozione internazionale
adozione minori
adozione omosessuale
adozione per i single
comparazione
convivenza more uxorio
coppie di fatto
coppie gay
coppie omosessuali
derecho a contraer matrimonio
diritti dei conviventi
diritti europei
diritto di famiglia
diritto privato comparato
famiglia spagnola
matrimonio omosessuale
normativa comunitaria
rapporti paraconiugali
riforme
separazione e divorzio
spagna
unioni civili
zapatero

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi