Skip to content

Corpi urbani al margine: l'efficacia simbolica del portico

Informazioni tesi

  Autore: Matteo Pota
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Salerno
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Anna Cicalese
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 53

Tra tutti i campi di interesse della sociosemiotica forse quello della spazialità appare il più bizzarro. A differenza della televisione, della pubblicità, della moda, della politica, lo spazio dà l’impressione di non essere legato a regole di produzione specifiche, semplicemente perché non sembra più di tanto legato alla presenza dell’uomo. Un luogo esiste da sé, senza bisogno di un occupante, si potrebbe pensare. Ciò che si prova a dimostrare in questo lavoro è che anche gli spazi reali (non solo quelli virtuali) sono spazi costruiti, in un certo senso artificiali, che significano qualcosa in base a regole di generazione del senso implicite, nascoste, ma complesse e precise.
Questo lavoro vuole indagare da un punto di vista semiotico sugli effetti che può avere uno spazio sul corpo che lo occupa. Il corpo infatti viene messo in evidenza non solo come un elemento necessario nella generazione e nella lettura del senso, ma anche come parte integrante del processo di significazione, facendo riferimento agli studi di Lévi-Strauss sull’efficacia simbolica dei testi.
Nello specifico si prende in considerazione la città, inquadrandola come testo spaziale complesso e come luogo di continui conflitti sociali, che sono prima di tutto conflitti di senso. La visione che si propone non è quella di uno spazio urbano che fa da sfondo, da scenario immobile alla rappresentazione dei fenomeni trattati, ma quella di uno spazio che è motore dei comportamenti umani, protagonista vero e proprio della scena sociale. Questa efficacia dello spazio sul corpo è evidenziata prima attraverso una rilettura semiotica delle considerazioni di Augè sui nonluoghi e poi attraverso l’analisi personale di uno spazio della città di Caserta.
In particolare si approfondisce il ruolo di uno specifico oggetto topologico: il portico. Struttura architettonica da sempre utilizzata come luogo del commercio e della socialità, il portico, come nel caso qui considerato, può diventare al contrario luogo di emarginazione e di illegalità.
Il lavoro mira anche a dimostrare le potenzialità dell’analisi semiotica nello studio e nella comprensione delle problematiche sociali, grazie alla maggiore intelligibilità dei testi che essa garantisce, nonché nell’implementazione di processi decisionali che possano migliorare le condizioni di vita urbane.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione Questo lavoro si inserisce nell ambito di un campo di studi abbastanza recente che Ł stato chiamato sociosemiotica. In realt il termine utilizzato pu essere fuorviante. La sociosemiotica non Ł, come fa pensare la parola composta, un ibrido tra le scienze sociali e lo studio dei segni nØ vuole essere una ramificazione aggiuntiva di una disciplina di base. La verit Ł che di per sØ la semiotica ha avuto sempre un aspirazione e un indole sociale. Gi i primissimi studi evidenziarono che i l senso di un qualsiasi segno non va ricercato nell attivit cognitiva del singolo indiv iduo isolato, ma in un sistema di regole che sono patrimonio della collettivit 1, o meglio va ricercato nella dialettica tra questi due poli. La significazione2 quindi Ł sempre un fenomeno sociale, sovraindividuale: non si pu parlare del senso di un testo senza parlare della societ che lo ha generato e che ne fruisce. Si pu logicamente concludere che se l oggetto della semiotica Ł la significazione, e la significazione Ł un fenomeno collettivo, la semiotica Ł a tutti gli effetti una sociosemiotica (Marrone, 2001:XIII). Il problema sta nel fatto che per troppo tempo la semiotica si Ł persa in speculazioni filosofiche e in ricerche teoriche che, senza trovare uno sbocco nella pratica, hanno rischiato di farla diventare lo sterile patrimonio di una cerchia ristretta di intellettuali. La sociosemiotica rappresenta quindi una semiotica al la prova (Floch, 1990), un momento naturale e necessario per il perfezionamento e la sopravvivenza stessa della disciplina, che contribuisce a comprendere meglio le condizioni di produzione dei testi attraverso un approccio metodologico-empirico e non teorico-filosofico. 1 La langue per De Saussure, l enciclopedia per Eco. Negli studi di Pierce, invece, possiamo individuare la presenza della comunit nel concetto di interpretante logico-finale, quel significato che Ł intersoggettivamente riconosciuto e che mette un freno alla semiosi illimitata. 2 ¨ bene specificare la differenza tra significazion e e comunicazione. La comunicazione Ł quel processo che implica la volont dell emittente di voler far passare un messaggio, la significazione invece non necessita di una volont autorale nØ di un emittente umano, ma solo di un soggetto interpretante.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

calvino
caserta
città
città invisibili
efficacia simbolica
emarginazione
lévi-strauss
nonluoghi
portico
posturbano
semiotica
sociosemiotica
spazio
urbano

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi