Skip to content

Il Grande Codice - Lingua e immaginario biblico nella letteratura anglo-americana

Informazioni tesi

  Autore: Paola Del Pozzo
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1996-97
  Università: Università degli Studi di Napoli - Federico II
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Annamaria Palombi Cataldi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 166

Nel mio lavoro intendo dimostrare quanto la lingua e l’immaginario biblico abbiano influito ed ancora abbiano influenza sulla letteratura anglo-americana.
Prima di tutto cercherò di dimostrare il valore linguistico e l’influenza, che la realizzazione nel 1611 della King James Bible, meglio nota come Authorized Version, ebbe sulla collettività inglese. Dopo aver, quindi, fatto una premessa socio-linguistica che metta in evidenza la situazione del periodo, soffermerò la mia attenzione su tale versione. In seguito, dopo aver illustrato come, lungo il procedere della storia d’Inghilterra, si sia giunti, partendo dalla Vulgata realizzata nel 404 da San Girolamo, a possedere nella cultura in-glese una versione autorizzata della Bibbia, la nostra attenzione sarà dedicata ad analizzarne le caratteristiche linguistiche. Infine metterò in evidenza i fattori che ne hanno permesso la diffusione, in particolare l’influenza del linguaggio biblico sui sermoni contemporanei che servirono a diffonderne la lingua semplice e chiara, dando così avvio ad un’inversione di tendenza.
L’analisi linguistica di The Pilgrim’s Progress di John Bunyan sarà il passo successivo del mio lavoro. Dopo un breve excursus sulla genesi e sulla struttura del testo, intendo infatti dimostrare con vari esempi e con il sostegno di critici, come David Norton, che la lingua chiara e semplice, contenuta in tale racconto, abbia alla base una contaminazione derivante dalla assimilazione della lingua dell’AV e che in seguito l’ampia diffusione di The Pilgrim’s Progress abbia poi contribuito esso stesso a diffondere tale lingua.
La seconda fase del mio lavoro si sposterà in America dove, grazie al viaggio dei padri pellegrini, la cultura puritana fondata sulla costante lettura della Bibbia si è impiantata nel Nuovo Mondo. Cercherò, dunque, di individuare quegli elementi che dimostrano come la Bibbia e The Pilgrim’s Progress siano alla base della cultura americana. Dopo aver mostrato gli eventi di maggior rilievo storico che hanno permesso al puritanesimo di radicarsi in America ed averne illustrato le convinzioni morali legate al “Covenant of Grace”, esaminerò una delle figure centrali che contribuirono alla diffusione della parola, il predicatore. Per metterne in evidenza le caratteristiche e mostrare l’enorme influenza che esercitava sulla gente, analizzeremo le figure di due predicatori presenti in due classici della letteratura americana: mi riferisco ad Arthur Dimmesdale in The Scarlet Letter di Nathaniel Hawthorne e a Padre Mapple in Moby Dick di Herman Melville.
Il mio lavoro, in un secondo momento, si soffermerà sull’immaginario biblico nella letteratura moderna quale fonte inesauribile da cui attingere. Analizzerò il romanzo The Grapes of Wrath di John Steinbeck, cercando di dimostrare quanto e come la trama di tale racconto sia legata alla trama biblica, in particolare al libro dell’Esodo. Sostenuta dalle considerazioni critiche di Peter Lisca e John Perkin rintraccerò le corrispondenze e i paralleli esistenti tra passi biblici e brani del romanzo, da cui possa trasparire chiaramente l’associazione tra i due testi.
Infine, analizzerò God’s Grace di Bernard Malamud, cercando di evidenziare anche in questo romanzo le affinità con le Sacre Scritture. Servendomi del sostegno di critici quali la Mc Ewen, la Rocard e la Sacerdoti Mariani che intravedono anch’esse questa “contaminazione”, individuerò i punti di contatto tra il romanzo di Malamud e la Bibbia, i loro elementi comuni, con particolare riferimento al libro della Genesi ma anche con il Nuovo Testamento.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Nel mio lavoro intendo dimostrare quanto la lingua e l’immaginario biblico abbiano influito ed ancora abbiano influenza sulla letteratura anglo-americana. Prima di tutto cercherò di dimostrare il valore linguistico e l’influenza, che la realizza- zione nel 1611 della King James Bible, meglio nota come Authorized Version, ebbe sulla collettività inglese. Dopo aver, quindi, fatto una premessa socio-linguistica che metta in evidenza la situazione del periodo, soffermerò la mia attenzione su tale versione. In se- guito, dopo aver illustrato come, lungo il procedere della storia d’Inghilterra, si sia giunti, partendo dalla Vulgata realizzata nel 404 da San Girolamo, a possedere nella cultura in- glese una versione autorizzata della Bibbia, la nostra attenzione sarà dedicata ad analiz- zarne le caratteristiche linguistiche. Infine metterò in evidenza i fattori che ne hanno permesso la diffusione, in particolare l’influenza del linguaggio biblico sui sermoni con- temporanei che servirono a diffonderne la lingua semplice e chiara, dando così avvio ad un’inversione di tendenza. L’analisi linguistica di The Pilgrim’s Progress di John Bunyan sarà il passo successi- vo del mio lavoro. Dopo un breve excursus sulla genesi e sulla struttura del testo, intendo infatti dimostrare con vari esempi e con il sostegno di critici, come David Norton, che la lingua chiara e semplice, contenuta in tale racconto, abbia alla base una contaminazione 1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

arthur dimmesdale
god’s grace di bernard malamud
king james bible
moby dick di herman melville
padre mapple
the grapes of wrath di john steinbeck
the pilgrim’s progress di john bunyan
the scarlet letter di nathaniel hawthorne

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi