Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il comportamento innovativo delle PMI: il ruolo della finanza e delle risorse nel processo di innovazione

Il lavoro analizza le tematiche che riguardano il processo innovativo per le piccole e medie imprese, esaminando in che modo il sistema finaziario italiano ed internazionale può determinare l'andamento di tale comportamento.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 Introduzione Gli scenari economici sono sempre stati caratterizzati da una notevole instabilità, questi ultimi anni ne sono stati un esempio visto il fulmineo affermarsi della tecnologia, dell‟informatica e del commercio elettronico. I confini geografici ed economici sono stati completamente stravolti dall‟avvento di internet, dalla globalizzazione e tutto questo ha significato per le imprese, come sistemi aperti, di dover fare i conti continuamente con il mutato ambiente esterno. Soprattutto le piccole e medie imprese (PMI) hanno avuto la necessità di riformulare l‟atteggiamento, volgendo il proprio campo d‟azione verso prodotti, oppure processi, specializzati e di alta qualità. Il tessuto imprenditoriale italiano è da sempre caratterizzato dalla massiccia presenza di realtà imprenditoriali di medie e piccole dimensioni. Il ruolo delle PMI nel sistema economico è stato oggetto di un acceso dibattito che, solo nel corso degli ultimi anni ha portato al riconoscimento, a favore delle realtà di medie e piccole dimensioni, dell‟azione di rafforzamento dell‟economia e della loro attitudine ad incorporare innovazioni. Si è avuta una rappresentazione delle PMI come un universo in movimento in grado di influire sul sistema innovativo e generare idee per lo sviluppo e la nascita di nuove imprese. In questo mondo in continua evoluzione, le piccole imprese per sopravvivere devono individuare le necessità del mercato per poter sopravvivere e crescere. Ciò e possibile attraverso una politica d‟innovazione che permetta all‟impresa di ottenere delle competenze distintive al fine di generare un vantaggio competitivo che faccia percepire l‟impresa migliore delle altre e, in questo modo, migliorare la redditività. All‟interno di questo lavoro s‟individuerà, in primo luogo, il ruolo chiave dell‟innovazione aziendale attraverso un breve excursus sul pensiero economico del processo innovativo.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Eva Carracillo Contatta »

Composta da 118 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 900 click dal 27/07/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.