Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'approccio sistemico alla qualità etico-sociale in Italia

La Qualità è un concetto tanto importante per l'imprenditorialità italiana quanto in costante evoluzione. Oggi racchiude in sè elementi decisivi alla sopravvivenza sul mercato quali Sicurezza sul lavoro, Ambiente ed Etica. Il presente lavoro si sviluppa in particolar modo sull'ultima variabile e mette in rassegna i vari strumenti a disposizione per poterla gestire correttamente: politiche CSR, Bilancio Sociale, Codice Etico, Certificazione Etica. L'attenzione è rivolta in particolar modo alla SA8000 che in Italia ha avuto un enorme diffusione tanto da diventare il primo paese al mondo per numero di aziende certificate in base a tale standard. La tesi si conclude con un caso aziendale molto particolare che mette in luce l'importanza della responsabilità sociale che le aziende hanno nei confronti del capitale umano

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione INTRODUZIONE I cambiamenti accorsi nell’ultimo decennio in termini Economici, Ambientali e soprattutto Culturali hanno portato ad un radicale cambiamento dei parametri con i quali le imprese vengono valutate dalla collettività. La Globalizzazione ha reso il consumatore sempre più informato e attento a tutto ciò che gli sta attorno . Globalizzazione vuol dire maggiore concorrenza, maggiore specializzazione nella produzione ma anche forte labilità nella relazione tra impresa 1 e cliente (spesso fisicamente molto distanti tra loro); per questo il controllo della filiera produttiva e soprattutto la gestione della comunicazione con i consumatori sono oggi fattori di sempre più elevata complessità. In un contesto di questo genere, la competizione aumenta a ritmi esponenziali, i tempi di comunicazione si riducono costantemente e di fatto crescono le attese di tutti i destinatari dell’ output aziendale; in particolare si manifesta sempre più l’esigenza del cittadino-consumatore di ciò che socialmente e politicamente significa una sua scelta di consumo. “Il consumatore non è più solo un fruitore dell’impresa ma, in qualche modo un suo azionista” 2 . Che le aziende siano attente alle preferenze del consumatore lo si capisce da quanto investono in pubblicità e in ricerche di mercato per sondare l’andamento della propria immagine; in aggiunta a ciò, 1 [Nel corso del presente lavoro verranno utilizzati indifferentemente e per esigenze puramente pratiche le nozioni di impresa e di azienda sottintendendo il concetto di organizzazione economica (con o senza scopo di lucro) che produce beni o sevizi] 2 [CECCARELLI A., 1948: 36] 4

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Alessandro Persichini Contatta »

Composta da 150 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1587 click dal 10/02/2009.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.