Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Diritti umani

Una tesi impostata sullo studio dei diritti umani. Lo studio è incentrato sulla omonima dichiarazione prounciata dall'ONU e su uno studio generale su vari fatti di attualità

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione I diritti umani nel XXI° secolo possono considerarsi, per la stragrande maggioranza dei paesi aderenti all’ONU, un concetto totalmente appreso e abbracciato dalle civiltà anche se, questo genere di diritti, è riconosciuto da non molto tempo se ne consideriamo la sua universalità scaturita all’indomani della catastrofe della seconda guerra mondiale. Possiamo definire il compito dei diritti umani come l’assumere la prospettiva minimale ma condivisibile della protezione dal male 1 . Le prime avvisaglie della nascita di codificazioni scritte riguardanti i diritti umani le possiamo trovare ne “Il cilindro di Ciro” (539 a.C.); in questo documento si approvava la libertà di manifestare il proprio culto, inoltre, aboliva la schiavitù, un avvenimento storico citato nella Bibbia dove si racconta che sotto Ciro gli schiavi Ebrei poterono far ritorno alla propria terra d’origine poiché erano stati liberati. Un'altra codificazione importante rimane il codice di Hammurabi (1780 a.C.) che, anche se distante dal concetto di diritti umani, rimane un importante codificazione che rendeva il cittadino cosciente della legge alla quale poteva sempre fare riferimento per ottenere giustizia 2 . Nel Medio Evo con Tomaso d’Aquino i diritti umani non assumono più un idea di concessione di una qualunque autorità ma diventano dei diritti naturali propri di ogni persona, in età moderna, invece, a seguito del movimento giusnaturalista, nascono le teorie dell’illuminismo e si afferma il concetto di libertà dell’individuo in opposizione alla figura preponderante di tale periodo che era l’assolutismo del sovrano. 1 Salvatore Veca, La priorità del male e l’offerta filosofica, Milano, Feltrinelli, 2005. 2 http://it.wikipedia.org.wiki/Diritti_umani. 3

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze strategiche

Autore: Stefano Leoni Contatta »

Composta da 47 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2067 click dal 10/02/2009.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.