Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Pride and Prejudice: dal romanzo al film

Guardando alla storia del film, ci si rende conto di quanta importanza la letteratura abbia rappresentato per il cinema. La letteratura è una inesauribile miniera d’ispirazione per il modo cinematografico e spesso il copione non è altro che il riadattamento di un romanzo. Il cinema a sua volta può creare una diversa riflessione dei critici su se stesso.
Il mio lavoro è un confronto analitico tra il più conosciuto romanzo di Jane Austen e la sua ultima versione cinematografica realizzata da Joe Wright.

Mostra/Nascondi contenuto.
PREMESSA Il titolo della mia tesi Ł Pride and Prejudice: dal romanzo al film, un confronto tra il piø famoso romanzo di Jane Austen e la sua ultima versione cinematografica. Ho deciso d intraprendere questo tipo di analisi per diversi motivi ma all origine di essi c Ł sicuramente la mia grande passione per la cultura inglese, che sin da bambina mi ha portata ad una continua ricerca e scoperta. Jane Austen Ł una delle icone indiscusse di questo affascinante mondo e il romanzo esaminato, pur essendo stato scritto piø di due secoli fa, Ł una delle storie piø attuali che si possa immaginare. Racconta le avventure e disavventure amorose di giovani ragazze che accecate dal proprio orgoglio, non riescono a raggiungere la felicit , il tutto scandito dalla sottile vena iron ica che rende unica l autrice. Il romanzo inoltre, Ł da sempre motivo d ispirazione per il piccolo e grande schermo ma mai, escludendo le vere parodie, la storia era stata tanto modernizzata; le differenze tra la prima versione del 1940, scritta da Aldous Huxley e quest ultima sono abissali. Guardando per la prima volta il film, sono rimasta colpita da come il regista Joe Wright, col suo linguaggio innovativo e la sua visone anticonvenzionale, sia riuscito a rendere sullo schermo la peculiare caratteristica del romanzo: l ironia. Premetto che il libro l avev o letto un po di tempo addietro ed ero convinta che il film fosse stato fedele an che agli avvenimenti. Successivamente ho pensato di rileggere l originale e solo allora mi sono resa conto delle mille infedelt e delle tante reinterpr etazioni. Con tanta curiosit ho quindi deciso di approfondire il processo di transcodificazione, cercando prima di capire quali questioni era necessario affrontare, poi quali strumenti avevo e quali

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lingue straniere per la comunicazione internazionale

Autore: Celestina Soranna Contatta »

Composta da 222 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7465 click dal 11/02/2009.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.