Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Televisione e scuola: l'impegno della Rai nel processo di alfabetizzazione degli italiani (1954-1968)

Scopo del mio lavoro è stato di verificare come, tra il 1954 e il 1968, la Rai si sia impegnata nell’ opera di alfabetizzazione degli italiani attraverso due programmi televisivi, appositamente destinati all’istruzione di specifiche fasce di spettatori: “Telescuola” e “Non è mai troppo tardi”.
L’impegno della Rai è stato significativo in quanto “Telescuola” ha offerto un valido aiuto a tutti coloro che desiderarono migliorare la loro istruzione e ha rappresentato, per molti ascoltatori, il mezzo idoneo per conseguire la preparazione necessaria per un eventuale accesso ad altri studi, e “Non è mai troppo tardi” è stato un vero e proprio corso di alfabetizzazione degli adulti.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Scopo di questo lavoro è verificare come, tra il 1954 e il 1968, la Rai si sia impegnata nell’ opera di alfabetizzazione degli italiani attraverso due programmi televisivi, appositamente destinati all’istruzione di specifiche fasce di spettatori: “Telescuola” e “Non è mai troppo tardi”. Nel primo capitolo, partendo da un’analisi dei censimenti realizzati nel nostro paese, in cui la popolazione viene classificata in base alla capacità di leggere, scrivere e far di conto, piuttosto che in base al titolo di istruzione, si ripercorrono le tappe fondamentali della storia dell’istruzione, dalla riforma Gentile (1923) alla riforma della Scuola Media Unica (1962). Nel secondo capitolo si mostra come l’arrivo della televisione, mezzo d’intrattenimento ma anche pedagogico, abbia rivoluzionato la vita e le abitudini degli italiani, in particolare dei contadini e dei cittadini meno istruiti, e come, nel 1954, dalla collaborazione con il Ministero dell’Istruzione Italiana, dopo alcuni esperimenti, siano nati i due programmi oggetto di questa trattazione, “Telescuola” e “Non è mai troppo tardi”. Al secondo programma, “Non è mai troppo tardi”, si è voluto dedicare un intero capitolo, il terzo, in quanto, grazie alle grandi capacità del maestro-presentatore, Alberto Manzi, offre un vero 1

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Laura Rossi Contatta »

Composta da 66 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5233 click dal 18/02/2009.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.