Skip to content

La pratica del doping nel ciclismo dal 1980 e forme di prevenzione

Informazioni tesi

  Autore: Francesco Toldo
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Cassino
  Facoltà: Scienze Motorie
  Corso: Scienze delle attività motorie e sportive
  Relatore: Giuseppe Capua
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 79

L'elaborato si articola su sei capitoli. Si affronta un problema chiave degli sports moderni: l'uso di prodotti dopanti per migliorare le prestazioni agonistiche. E' preso in esame uno sport particolarmente coinvolto nelle pratiche illecite: il ciclismo. Si ricostruisce cronologicamente la sciagurata scelta del C.o.n.i. di affidare al dott. Conconi (per anni rettore dell'Università di Ferrara) i programmi di "preparazione fisica" per gli atleti di interesse nazionale. Il Pm Soprani ha dimostrato che a Ferrara si somministrava Eritropoietina. L'ultimo capitolo è dedicato ad un ex ciclista professionista che ha visto mutare sotto i suoi occhi lo sport a cui si è dedicato con passione esemplare: il suo nome è Maurizio Marchetti. Marchetti continua a cercare spiegazioni per le troppe morti di ciclisti, un tempo suoi avversari. Da quasi dieci anni ha deciso di entrare nelle scuole del Lazio e non solo con un progetto dal titolo "La scuola unico antidoto serio al doping", con lo scopo di portare la sua testimonianza di sportivo pulito e di dialogare con i giovanissimi per creare uno spazio di riflessione su uno dei problemi della società in cui vivono.
La tesi è stata premiata alla XXIII edizione del "Memorial Giampaolo Bardelli" (Pistoia, 26-27 ottobre 2007), manifestazione promossa dal Dr. Renzo Bardelli per valorizzare tutti coloro che si battono contro la diffusione del doping nello sport. Il Dr. Bardelli è docente di "Etica e sport" al Corso di Laurea di Scienze Motorie della Facoltà di Medicina dell'Università di Firenze.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO 1 DOPING: COS’E’ 1.4 . Definizioni Dal secondo dopoguerra, le istituzioni sportive e non, hanno ritenuto necessario definire in maniera sempre più precisa cosa si debba intendere quando si usa la parola doping. Il termine deriva da “doop”, nome di un miscuglio di sostanze energetiche ingerite dai marinai olandesi di quattro secoli fa, quando si preparavano ad affrontare le tempeste sull’Oceano. Da “doop” si è arrivati nel Novecento al verbo inglese “to dope”, ossia “drogare” o “somministrare stimolanti”, e al sostantivo “doping”. “Doping” indica un additivo che modifica il rendimento. “Dope” è un vocabolo di origine Sudafricana che significa “bevanda stimolante”. Nel 1962 la Federazione Medico – Sportiva Italiana definì il doping “ l’assunzione di sostanze dirette ad aumentare artificiosamente le prestazioni in gara del concorrente, pregiudicandone l’etica sportiva, nonché l’integrità fisica e psichica”. Questa è, a mio parere, una definizione di grande rilievo culturale perché introduce il principio 3

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ciclismo
conconi
donati
doping
dossier
educazione
ematocrito
emotrasfusione
epo
eritrociti
eritropoietina
ferrara
gazzetta
giro
marchetti
medici
moser
ormone
pantani
sangue
scuola
soprani
sport
testosterone

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi