Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il mito Fiat 500: da un legame antico ad uno futuro

Lo scopo di questa tesi è mostrare come gli oggetti di consumo si prestino a divenire dei validi strumenti al fine di fissare dei significati, come ci insegna l’antropologia e la sociologia. Significati che risultano fondamentali per darci delle risposte, per capire chi siamo, da dove veniamo. Tra questi, ci sono oggetti che più di altri si legano alle storie di alcuni individui, che hanno segnato le biografie di diverse generazioni o addirittura di intere nazioni. E’ questo ad esempio il caso della “mitica” Fiat 500 che verrà preso in esame nel corso di questo studio.
Il primo capitolo di questa tesi, in particolare, si focalizzerà sull’analisi delle caratteristiche della società post-moderna, sui problemi d’identità dell’individuo moderno in relazione ai consumi e alla memoria. Verranno analizzati inoltre i mutamenti della struttura sociale nel passaggio dalla modernità alla post-modernità, i cambiamenti di tendenza nei consumi, e ancora l’evoluzione del marketing nella nostra società complessa. Vedremo anche come si sono modificati i bisogni e le esigenze stesse dei nuovi consumatori che tendono a ricercare sempre di più rapporti emotivi con le merci. Ci soffermeremo infine sul tema della memoria che pare essere un problema quanto mai attuale e rilevante per le imprese e gli stessi individui. Noteremo come il mercato e i brand tendano sempre maggiormente ad utilizzare il legame con la memoria, con la nostalgia per costruire una fedeltà alla marca, al prodotto.
Il secondo capitolo invece prenderà in esame nello specifico lo studio di caso della Fiat 500. Fiat 500 è molto più di un’auto. E’ sinonimo di tante cose: italianità, design, libertà, gioventù, amore, lavoro, futuro, figli. Vedremo come tutto il patrimonio di valori, di idee, di ricordi, di emozioni, ma anche di memorie, di nostalgie che si legano a questa vettura abbiano consentito e reso possibile il recupero di questo mito. In particolare verrà presa in esame la strategia di marketing utilizzata per il lancio della nuova vettura, ideata da Stefano Stravato: una grande piattaforma interattiva basata su internet e chiamata “500 wants you”.
Fiat ha così cercato e trovato la collaborazione della gente, ovvero di tutti gli appassionati e cultori della mitica autovettura che hanno partecipato numerosissimi all’ideazione e alla realizzazione della nuova 500.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione Lo scopo di questa tesi è mostrare come gli oggetti di consumo si prestino a divenire dei validi strumenti al fine di fissare dei significati, come ci insegna l’antropologia e la sociologia. Significati che risultano fondamentali per darci delle risposte, per capire chi siamo, da dove veniamo. Tra questi, ci sono oggetti che più di altri si legano alle storie di alcuni individui, che hanno segnato le biografie di diverse generazioni o addirittura di intere nazioni. E’ questo ad esempio il caso della “mitica” Fiat 500 che verrà preso in esame nel corso di questo studio. Il primo capitolo di questa tesi, in particolare, si focalizzerà sull’analisi delle caratteristiche della società post-moderna, sui problemi d’identità dell’individuo moderno in relazione ai consumi e alla memoria. Verranno analizzati inoltre i mutamenti della struttura sociale nel passaggio dalla modernità alla post-modernità, i cambiamenti di tendenza nei consumi, e ancora l’evoluzione del marketing nella nostra società complessa. Vedremo anche come si sono modificati i bisogni e le esigenze stesse dei nuovi consumatori che tendono a ricercare sempre di più rapporti emotivi con le merci. Ci soffermeremo infine sul tema della memoria che pare essere un problema quanto mai attuale e rilevante per le imprese e gli stessi individui. Noteremo come il mercato e i brand tendano sempre maggiormente ad utilizzare il legame con la memoria, con la nostalgia per costruire una fedeltà alla marca, al prodotto. Il secondo capitolo invece prenderà in esame nello specifico lo studio di caso della Fiat 500. Fiat 500 è molto più di un’auto. E’ sinonimo di tante cose: italianità, design, libertà, gioventù, amore, lavoro, futuro, figli. Vedremo come tutto il patrimonio di valori, di idee, di ricordi, di emozioni, ma anche di memorie, di nostalgie che si legano a questa vettura abbiano consentito e reso possibile il recupero di questo mito. In particolare verrà presa in esame la strategia di marketing utilizzata per il lancio della nuova vettura, ideata da Stefano Stravato: una grande piattaforma interattiva basata su internet e chiamata “500 wants you”. Fiat ha così cercato e trovato la collaborazione della gente, ovvero di tutti gli appassionati e cultori della mitica autovettura che hanno partecipato numerosissimi all’ideazione e alla realizzazione della nuova 500.

Laurea liv.I

Facoltà: comunicazione pubblicitaria

Autore: Giulia Alessandri Contatta »

Composta da 95 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3919 click dal 24/02/2009.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.