Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il concetto di energia in psicologia dinamica

Il concetto di energia viene sovente utilizzato in ambiti epistemologici e scientifici lontani dalle scienze fisiche.
In particolare in Psicologia dinamica, a partire dal modello della psiche elaborato da S.Freud, il concetti di energia è stato diffusamente utilizzato per descrivere e dare conto di fenomeni che appaiono non intersecare il piano materiale.
Già Cartesio aveva proposto la suddivisione del reale in "res extensa", il piano materiale, e "res cogitans", il piano spirituale. L'obiettivo di questo lavoro è duplice: fare chiarezza sulla correttezza epistemologica dell'uso del concetto di energia in psicologia e proporre una nuova prospettiva psicodinamica, basata sulle nuove scienze emergenti della complessità e dell'informazione, che viene oggi considerata come la vera essenza della realtà materiale.

Mostra/Nascondi contenuto.
Marco Tartari IL CONCETTO DI ENERGIA IN PSICOLOGIA DINAMICA INTRODUZIONE In psicologia dinamica ed, in particolare, in psicoanalisi il concetto di energia, mutuato dalle scienze fisiche, è spesso utilizzato per caratterizzare alcuni aspetti della dinamica psichica. Peraltro il concetto di energia è utilizzato frequentemente in ambiti scientifici diversi e lontani fra loro. Anche nel linguaggio comune, per definire e comunicare esperienze di vita quotidiana si utilizza spesso il concetto di energia. La nostra vita si svolge in un mondo fisico con cui scambiamo continuamente energia. Anzi la vita stessa, intesa come fenomeno biochimico, si regge sul continuo scambio energetico con l’ambiente. Come afferma Prigogine (Prigogine,1978) la vita sorgerebbe spontaneamente nei sistemi fisici aperti, ossia in comunicazione fisica con l’ambiente ed attraversati da un continuo flusso di energia. Quali esseri viventi noi abbiamo quindi un’esperienza diretta e continua della grandezza fisica che la scienza occidentale chiama energia. La stessa scienza occidentale, in realtà, nasce dall’introduzione del concetto di energia per comprendere il mondo naturale e le continue trasformazioni che avvengono in esso. L’evoluzione del concetto di energia è la storia dei tentativi di considerare l’invarianza come chiave per capire il cambiamento. La sviluppo della scienza fisica moderna conobbe un periodo di massima accelerazione a partire dalla fine del settecento. 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Marco Tartari Contatta »

Composta da 158 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2754 click dal 26/02/2009.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.