Skip to content

Arte e natura in Olanda: la ricerca di un equilibrio tra uomo e natura si manifesta nella creazione di un paesaggio culturale, che assumerà le caratteristiche del popolo che lo anima.

Informazioni tesi

  Autore: Francesca Eleuteri
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Accademia di Belle Arti
  Facoltà: Pittura
  Corso: Pittura
  Relatore: Dario Evola
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 115

Arte e natura in Olanda è un viaggio all'interno dell'estetica ambientale, un percorso che parte dalla storia del bello naturale al concetto di paesaggio e territorio. Per arrivare alla definizione delle ultime tendenze dell'arte contemporanea dedicate alla natura.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione “In questo modo l’arte discese dalla sua origine più alta verso la realtà e soltanto una volta raggiuntala, divenne arte perfetta. Dai primi albori l’arte era questo tendere verso la natura; (…) più tardi poté perdersi del tutto nella realtà e dimenticarsi della sua nascita più alta; ora essa può anche, per ritornare alla sua natura più autentica, cercare di nuovo quella origine più alta. Ma nessuno creda che la si troverà al di fuori o al di sopra della natura. Poiché soltanto la più perfetta rappresentazione della natura fece nascere la più perfetta bellezza e l’ideale può essere soltanto quello che porta già dentro di sé la natura reale e che non ha bisogno di raggiungerla attraverso un pensiero solo apparentemente più alto” 1 . Questo enunciato spiega molto brevemente ciò che è accaduto nella storia della bellezza naturale in rapporto all’arte, saltando naturalmente dei passaggi fondamentali, che cercherò di chiarire nel corso di questo lavoro. All’origine, quindi “l’arte era questo tendere verso la natura”. Poi si è persa nella realtà dimenticandosi della sua radice, della sua nascita e, per ritrovare entrambe, dovremo cercare “né al di fuori, né al di sopra della natura”, ma dentro di essa. Attraverso la recente valutazione estetica, l’arte e la natura ritrovano un equilibrio finora messo in discussione da sterili questioni gerarchiche che hanno ridotto il problema, il più delle volte, alla derivazione dell’una dall’altra e viceversa. L’estetica del Novecento torna ad interrogarsi sulla bellezza naturale, dopo una campagna antinaturalista portata avanti con forza da intellettuali che volevano rompere con le tradizioni, con quegli argomenti considerati stantii. Il dibattito ecologico ha riportato in auge le contraddizioni profonde presenti in una realtà dove il grado di cultura pregiudica il rapporto con la natura. Lo ha fatto, però, mettendo in discussione l’utilità di un’interpretazione estetica della natura stessa. La percezione dei fenomeni naturali e la contemplazione che ne deriva hanno un rapporto strettamente connesso con la sensibilità dell’uomo verso l’ambiente in cui è inserito. Questo non può essere posto in secondo piano dal momento che rappresenta il primo passo verso la comprensione e, ancor meglio la percezione, dell’uomo in quanto parte della natura, non il suo artefice: la capacità umana di intervenire sulla natura modificandola, ad esempio con l’agricoltura e l’architettura, alterando il luogo e imprimendo la cultura a seconda del popolo che lo abita, rende la stessa natura un “paesaggio culturale”. In questo modo si crea tra uomo e natura un legame, in virtù del quale si attua una reciproca compenetrazione e valorizzazione. In questo senso un esempio paradigmatico è rappresentato dall’esperienza olandese.“L’Olanda ha sempre conteso alla natura il suo diritto all’esistenza, d’altra parte, l’artificialità del paesaggio corrisponde alla 1 Ophälders, M. Imitazione della natura e ironia romantica, in Quaderni di Estetica e Critica n.4-5, Bulzoni Editore, Roma 2000, p.169. 1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ambiente
arte
artinnature
bello
concettuale
ecomuseo
estetica
filosofia
giardino
kant
krollermuller
mendini
musealizzazione
musei
museo
natura
olanda
paesaggio
penone
provos
starck
territorio
zen

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi