Skip to content

L'arte nell'epoca della propria autoriproducibilità bio-cibernetica

Informazioni tesi

  Autore: Teresa Nicole Erra
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Urbino
  Facoltà: Sociologia
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Laura Gemini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 108

Attraverso le neonate forme comunicazionali d'arte, sopratutto interattiva e multimediale, la tesi si propone come uno studio per la ricerca di una creatività diffusa tramite il Web 2.0, partendo dall'assunto che il rapporto che l'arte istaura con le nuove tecnologie è all'insegna del gioco e della comunicazione intesa come accettazzione dell'alterità. Dunque l'arte "percorrendo le vie dell'incertezza creativa", viene analizzata nella propria dinamica comunicativa performativa, e alla luce della teoria dei sistemi e della cibernetica, dimostro come il sistema sociale dell'arte ci indirizzi verso un neonato aproccio nei confronti delle nuove tecnolgie, che a cuasa della propria immaterialità rischiano di divenire strumenti di potere. Attraverso delle interviste condotte al tecnoartista Giacomo Verde, partendo dall'arte interattiva, dimostriamo come questa sia il preludio di quella che dovrebb essere parafrasando Levy, "la creatività diffusa del collettivo intelligente". Dunque l'analisi della società digitale e delle sulle peculiari logiche interne, come la gift economy, mi conducono a un discorso di matrice parzialmete cyberpunk, per quanto riguarda la democratizzazione delle risorse tecnologiche, e l'abbbattimento delle organizzazioni gerarchiche, in nome di neonate organizzazioni a rete, eterarchiche e disegnate dalla continua azione dei propri nodi, dove la forza è nei legmi deboli e nell'azione dei sistemi emergenti. L'arte diventa paradigma di uno status che riscatta termini come multimediale, virtuale, immateriale, abusati dal "buon senso comune" comprato dal potere. L'amplificazione del messaggi, l'autoreplicazione "biologica" dei segni sul web, la conoscenza come valore condiviso e gioco a somma non zero, la figura del blogger come artigiano della conoscenza, propongo nuovi modi di pensare alla democrazia. Per una "universalità senza totalità", verso una "immaginificazione del tutto".

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
  4 Prologo Questo prologo avrà il compito di configurarsi come una sorta di mappa funzionale al cammino che intraprendiamo nella lettura dello scritto. Per facilità didattica, tale la mole di argomenti trattati che percorrono grosso modo tutti gli studi condotti e terminati con questo lavoro, abbiamo suddiviso il testo in quattro parti: la prima parte è dedicata agi strumenti preliminari che utilizzeremo nel cammino, che nella seconda parte, dedicata ai processi, sfocerà nell’interrelazione di componenti, soggetti, individui che andranno a unificarsi nelle formalizzazioni che affronteremo nella parte terza dedicata alle oper- azioni, frutto dell’articolarsi delle dinamiche dei capitoli precedenti. Possiamo affermare che l’intero lavoro è percorso da due fili rossi: il primo che riguarda il giocoso rapporto che istaura l’arte con le tecnologie e viceversa, il secondo l’ambiente sociale e politico connesso all’uso delle tecnologie. La nostra teoria è che l’uso appropriato dei “manufatti digitali”, porti a una vera e propria rivoluzione sociale, politica e di pensiero. L’ostacolo insito è che questa rivoluzione prelude l’abbattimento delle organizzazioni gerarchiche in nome di neonate organizzazioni a rete, autorganizzate e disegnate dall’azione continua di tutti i loro nodi, dove la forza è nei “legami deboli” e nell’azione dei “sistemi emergenti”. Dalle dinamiche del multimediale, del virtuale, dell’immagine digitale, traghettiamo la nostra barchetta verso le rive del sistema dell’arte, e dei suoi spazi liminali immaginari, analizzandolo nella propria peculiare dinamica comunicativa performativa, alla luce delle tesi della prof. essa Laura Gemini. Le oper-azioni del tecnoartista Giacomo Verde, ci condurranno, a seguito di un breve sguardo sul cyberspazio e sulle sue logiche

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi