Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La scuola che cambia: radiografia di una rivoluzione. Quali ruoli per insegnanti e alunni

Il sistema scuola ha da sempre incontrato notevoli difficoltà nello scegliere i mezzi più adeguati al fine di ottimizzare il processo educativo e renderlo rispondente alle esigenze dei discenti. Scegliere i mezzi più idonei a veicolare un messaggio è dunque una necessità fondamentale per la scuola che deve avere il coraggio di confrontarsi con il "nuovo". Sarà opportuno quindi ripercorrere il ruolo sempre più importante che essa ha assunto nel corso degli anni come luogo dell'educazione ai media attraverso una revisione cronologica dei processi classici di progettazione didattica e dei vari testi Ministeriali. Esploreremo ruoli e competenze di una nuova figura professionale: il Media Educator che si inserisce tra gli operatori sociali e dell'educazione e la famiglia, solo grazie ad un lavoro collaborativo fra questi sarà possibile contribuire ad un corretto sviluppo psico-sociale del bambino.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Cap.1 Scuola e Innovazione “L’ innovazione comincia dagli occhi di chi guarda la realtà e pensa di poterla migliorare. Nasce come atto di ribellione contro le consuetudini , l’ovvio, i limiti del possibile , è questo lo scopo delle tecnologie”. (Granelli A., De Biase L., Inventori d’Italia. Dall’eredità del passato la chiave per l’innovazione, Guerini e Associati, 2004). 1.1 Cosa si intende per innovazione scolastica L’innovazione è il frutto di una complessa dinamica sociale nella quale una serie di bisogni, avvertiti dall’economia e cultura di un popolo, si sposa con le soluzioni generate dalla ricerca scientifica e tecnologica (Granelli, De Biase, 2004) La storia italiana propone una quantità di esempi profondamente significativi di innovazioni in tutti i campi, incluso quello scolastico. La scuola ha il compito primario di educare gli individui giovani da inserire nella sociètà adulta e lavorativa. Chi si occupa di formazione, però, sa che affinché il processo di apprendimento si metta in moto e proceda efficacemente è necessario che la materia di studio acquisisca un significato per chi apprende, che

Laurea liv.I

Facoltà: Psicologia

Autore: Rosanna Schiavone Contatta »

Composta da 44 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2638 click dal 11/03/2009.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.