Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'impatto economico del trasporto aereo in Europa. Il caso degli aeroporti medio-minori.

La tesi si sviluppa attraverso una parte iniziale relativa alle principali evoluzioni che hanno coinvolto il settore della navigazione aerea a partire dal secondo dopoguerra, considerando le più importanti forme di regolamentazione realizzate in territorio americano fino al fenomeno di Deregulation. In seguito si é approfondita la realtà europea e i suoi legami con lo sviluppo del trasporto aereo americano, per poi concentrarsi in modo più concreto sull'impatto economico che gli aeroporti di dimensioni medio-minori esercitano in Europa, mettendone in evidenza le relative metodologie di misurazione. Si conclude con un confronto tra alcuni casi di aeroporti europei, a rappresentanza della categoria delle infrastrutture di grandezza inferiore.

Mostra/Nascondi contenuto.
I Introduzione I primi anni del Novecento furono segnati dalla nascita di un nuovo mezzo di trasporto, la cui portata avrebbe raggiunto nel corso dei decenni successivi dimensioni ineguagliabili. Largamente utilizzato per scopi militari, l’aereo dimostrò la sua efficacia durante i combattimenti dei due grandi conflitti mondiali, contribuendo così ad ampliare progressivamente la sua diffusione anche in altri settori. La sua espansione su larga scala fu costantemente sostenuta dal parallelo progresso in campo tecnologico, indispensabile per poter fronteggiare le richieste di un mercato segnato da una crescita così rapida. Le innovazioni apportate al settore in esame riguardarono non solo la struttura specifica dei vettori aerei e delle aerostazioni ma anche tutti gli strumenti e le attività di supporto ad esso. L’uso dell’aereo per il trasferimento di merci e persone apparve da subito un sistema rivoluzionario, in grado di influire positivamente su svariati settori. Volumi sempre più ampi di popolazione si trovarono così per la prima volta a poter usufruire di un mezzo di trasporto che permettesse di raggiungere località lontane riducendo notevolmente i tempi del viaggio. Questo rappresentò un grande input per un enorme progresso che coinvolse la sfera sociale e gli orizzonti culturali dei popoli di tutto il mondo. Oltre all’importante contributo sociale, la navigazione aerea ha influito in modo proficuo anche sul più recente processo di globalizzazione economica, prestando il suo servizio alle attività di carattere economico-commerciale, per le quali collegamenti rapidi, sicuri ed efficienti costituiscono requisiti di primaria necessità. Nei capitoli che seguono si é compiuto un breve excursus iniziale sulle evoluzioni che il trasporto aereo ha subito a partire dalla Seconda Guerra Mondiale, considerando in modo particolare i principali aspetti regolamentari, legislativi ed organizzativi che hanno condotto al fenomeno della deregulation che, dagli Stati Uniti, ha proiettato la sua influenza sul continente europeo, determinando l’inizio di una lunga fase di liberalizzazione e privatizzazione del settore.

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Carolina Chirio Contatta »

Composta da 93 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1616 click dal 12/03/2009.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.