Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le attività internazionali delle città medie, una ricerca comparativa tra Rieti e Siena

Questo lavoro ha l'obiettivo di analizzare le attività internazionali delle città di medie dimensioni, concentrandosi in particolare sui casi di Rieti e Siena, due realtà comparabili dal punto di vista demografico, economico e sociale.
Nello specifico si vuole comprendere se, qualora le due città abbiano in agenda attività basate su scala extra-nazionale, queste siano effettivamente perseguite con un filo conduttore unico in vista di uno o più progetti di pianificazione pluriennale oppure tali eventi vengano programmati per un ritorno economico o di visibilità che si esaurisce nei singoli eventi. Altro punto di non secondario rilievo è capire se e in che modo le rispettive amministrazioni comunali attribuiscano importanza a un processo di internazionalizzazione nei settori economico, politico, sociale e culturale.
Il confronto fra Rieti e Siena e tra queste e le grandi città rimanda alle analisi sulle strategie internazionali delle città [d'Albergo e Lefèvre 2007] che sarà oggetto di discussione nel primo capitolo. Poiché in alcuni casi emergono veri e propri orientamenti e piani di sviluppo, è possibile chiedersi se anche le città minori abbiano e necessitino di strumenti di internazionalizzazione e se questa possa essere concepita come una terza via tra locale e globale indipendente dalle influenze dei governi di livello superiore.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE Questo lavoro ha l’obiettivo di analizzare le attivit internazionali delle citt di medie dimensioni, concentrandosi in particolare sui casi di Rieti e Siena, due realt comparabili dal punto di vista demografico, economico e sociale. Nello specifico si vuole comprendere se, qualora le due citt abbiano in agenda attivit basate su scala extra-nazionale, queste siano effettivamente perseguite con un filo conduttore unico in vista di uno o piø progetti di pianificazione pluriennale oppure tali eventi vengano programmati per un ritorno economico o di visibilit che si esaurisce nei singoli eventi. Altro punto di non secondario rilievo Ł capire se e in che modo le rispettive amministrazioni comunali attribuiscano importanza a un processo di internazionalizzazione nei settori economico, politico, sociale e culturale. Il confronto fra Rieti e Siena e tra queste e le grandi citt rimanda alle analisi sulle strategie internazionali delle citt [d’Albergo e LefŁvre 2007] che sar oggetto di discussione nel primo capitolo. PoichØ in alcuni casi emergono veri e propri orientamenti e piani di sviluppo, Ł possibile chiedersi se anche le citt minori abbiano e necessitino di strumenti di internazionalizzazione e se questa possa essere concepita come una terza via tra locale e globale indipendente dalle influenze dei governi di livello superiore. La ricerca, illustrata nel secondo capitolo, Ł stata realizzata attraverso una metodologia di tipo qualitativo, basata soprattutto sull’intervista semi-strutturata, oltre che sull analisi di documenti. Sono state individuate delle variabili comparative relative ad indicatori socio-economici che hanno confermato la confrontabilit delle due aree urbane rendendo possibile la costruzione di una matrice logica in grado di analizzare le principali convergenze e/o divergenze. Stabiliti i punti salienti intorno ai quali articolare le domande, Ł stato il turno di individuare gli interlocutori ai quali sottoporre l’intervista. La scelta Ł ricaduta sugli attori politici locali e sulle figure di consulenti in materia di internazionalizzazione finanziaria, che concorrono significativamente alla definizione delle agende urbane e alla pianificazione dell’internazionalizzazione dell’economia locale. La ricerca Ł stata affinata producendo e analizzando anche una rassegna stampa relativa all’arco temporale 2002-2006 dei rispettivi quotidiani locali; Il Corriere di Rieti ed Il Corriere di Siena.

Laurea liv.I

Facoltà: Sociologia

Autore: Stefano Cataldi Contatta »

Composta da 51 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 509 click dal 16/03/2009.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.