Skip to content

Profili di responsabilità professionale del tecnico della riabilitazione psichiatrica in relazione al progetto terapeutico riabilitativo

Informazioni tesi

  Autore: Monica Scevola
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Bari
  Facoltà: Medicina e Chirurgia
  Corso: Professioni sanitarie - tecniche della riabilitazione psichiatrica
  Relatore: Gianpaolo Pierri
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 64

La possibilità di individuare gli errori e le correlate responsabilità durante la realizzazione del progetto terapeutico riabilitativo rendono maggiormente attenti e vigili gli operatori coinvolti.
Ciò favorisce una migliore erogazione del servizio al paziente. Punto di partenza di questa indagine è stata l’applicazione dei criteri di responsabilità professionale ad un progetto terapeutico riabilitativo esistente tratto dall’esperienza del tirocinio formativo svolto presso il Centro di Salute Mentale dell’Unità Operativa Costernino - Fasano.

OBIETTIVI
Dimostrare quanto ampio è il numero dei possibili errori per ogni fase del progetto terapeutico riabilitativo e quanto influenza ha ognuno di essi nella realizzazione delle fasi successive.

METODI
Il progetto terapeutico riabilitativo è stato diviso in fasi, ad ognuna delle quali sono stati individuati gli errori che si possono verificare.
1. valutazione iniziale o assessment
• un’errata raccolta dell’anamnesi personale e familiare del paziente
• errata osservazione della condizione psicopatologica e della sua influenza sul funzionamento globale
• errata scelta dei test da somministrare
• errata elaborazione dei risultati dei test
• errata diagnosi
2. stesura del progetto terapeutico riabilitativo
• errata individuazione degli obiettivi
• errata individuazione dei tempi di realizzazione degli obiettivi
• errata individuazione dei/delle metodi/tecniche per il raggiungimento degli obiettivi
3. applicazione del progetto terapeutico riabilitativo
• mancato o errato lavoro sugli obiettivi identificati nel progetto (ad esempio, l’operatore da più importanza ad un obiettivo piuttosto che ad un altro e dimentica di lavorare anche su quello)
• errata applicazione dei tempi per il raggiungimento degli obiettivi (ad esempio, affrettare il paziente, solo con lo scopo di rispettare i tempi stabiliti, senza modificarli. L'operatore non prende in considerazione l'ipotesi di una proroga)
• errata applicazione delle tecniche riabilitative
4. verifica diacronica dei risultati
• errata valutazione nel tempo
• assenza di valutazione nel tempo
• valutazioni in tempi sbagliati (non rispettare le scadenze indicate sul progetto)
• errore nella valutazione nell’indicazione dei tempi di realizzazione degli obiettivi
• errore dell’elaborazione dei dati risultanti dalle varie valutazioni (ciò determina una valutazione finale errata)

RISULTATI
In ogni fase del progetto terapeutico riabilitativo intervengono figure professionali differenti che rispondono di colpa professione per negligenza, imprudenza e imperizia in relazione all’atto compiuto. Si tratta, dunque, di colpa generica. Se da questa condotta ne deriva come conseguenza la morte o la lesione personale dell’assistito per inosservanza di leggi o norme che regolano la sua attività, si passerà da una responsabilità colposa generica ad una responsabilità colposa specifica.

CONCLUSIONI
Ogni progetto terapeutico viene sottoscritto dal paziente, poiché l'alleanza terapeutica fra egli e l'operatore è alla base di una buona riuscita del progetto. In questo modo si può sottolineare come la responsabilità di un'eventuale errore con i conseguenti reati, possa essere equamente divisa tra paziente ed operatore.
Ad esempio, il terapeuta potrebbe dire: “io sono l'esperto di psicoterapia e tu sei l'esperto di te stesso. Se mettiamo assieme le nostre competenze potremo con buone probabilità raggiungere ciò che stai cercando. Si tratta di uno sforzo di collaborazione al 50% di ognuno di noi e avrai almeno il 50% del merito e il 50% della responsabilità per come si svolgeranno le cose.”

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 I. ASPETTI TEORICI E DI METODO DELLA RIABILITAZIONE PSICHIATRICA A. PREMESSA Nella psichiatria, più che nelle altre discipline mediche, la progressiva presa di coscienza dei propri diritti da parte degli utenti e dei loro familiari ha determinato negli ultimi decenni mutamenti significativi. Questi mutamenti hanno posto al centro di tutta la pratica psichiatrica la riabilitazione dell’utente in un’accezione più ampia della restituzione di abilità perdute o danneggiate e, nel contempo, nel tentativo di riqualificare il malato in quanto individuo che, dotato della pienezza dei suoi diritti, possa recuperare a pieno titolo la sua dignità di persona e di cittadino nei confronti del contesto relazionale e sociale. Questo mutamento si fonda anche sulla constatazione epidemiologica che la cronicizzazione delle schizofrenie e delle psicosi affettive non è l’esito finale naturale e inevitabile. Tale esito, considerato un tempo infausto e ineluttabile, appare oggi fortemente influenzato, oltre che da fattori biologici e ereditari, anche da fattori

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

errori terapie
imperizia cura malattie
imprudenza medici
negligenza dottori
progetti terapeutici
responsabilità professionale medici

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi