Skip to content

Valore e modelli di business delle aziende ad elevato potenziale. Alcune esperienze a confronto

Informazioni tesi

  Autore: Gianluca Pecoraro
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Napoli - Federico II
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia Aziendale
  Relatore: Simona Catuogno
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 172

L'industria ad alto potenziale ed elevato contenuto tecnologico ricopre al giorno d’oggi un ruolo sempre più importante nell’economia mondiale: nel 1990 le 10 maggiori società al mondo in termini di capitalizzazione di mercato erano i giganti dell’industria manifatturiera ed estrattiva, nel 2000 a guidare la classifica erano invece Cisco e Microsoft, due imprese di cui 10 anni prima nei listini vi era appena traccia. Dopo un periodo di entusiasmo sconsiderato a cui ne è seguito uno altrettanto grave di crisi e scetticismo (cd. scoppio della bolla speculativa) il settore, pur con tutte le peculiarità del caso, pare avviarsi verso una fase di maturità e progressivo consolidamento con patrimoni, capitali, redditi e forza lavoro che iniziano a superare quelli di tanti settori cosiddetti “maturi”.

Questo lavoro si propone di analizzare il problema della valutazione di imprese ad alto potenziale ed elevata tecnologia evidenziandone problemi e caratteristiche, esaminando le relazioni tra informazione, mercato e processo di crescita, attraverso l’analisi dettagliata di alcuni casi pratici, con particolare attenzione verso il caso Google ritenuto, tra i tanti, emblematico.

Il processo di valutazione di un’azienda ad elevato contenuto tecnologico presenta alcune sfide peculiari in relazione al fatto che alcune tra queste risultano ancora in perdita, hanno una breve storia alle spalle, e poche imprese ad esse comparabili: l’attribuzione di uno specifico valore risulta quindi un esercizio difficile. Lo stesso può essere verificato per aziende oggetto di una crescita esplosiva in pochi anni. A dimostrazione di questa difficoltà la coesistenza sul mercato di valutazioni tra le più disparate, a volte protagoniste della cronaca finanziaria per la loro presunta assurdità.

Nella prima parte a una disamina dettagliata di questo problema seguirà un’analisi dei rapporti tra intangibili e valutazione; informazione finanziaria, governance e mercati dei capitali. Nella seconda parte, mantenendo l’attenzione sulle insidie della valutazione, verrà invece messo a fuoco il processo tipico della creazione del valore nel settore, con particolare attenzione verso i temi di Private Equity e Venture Capital - fondamentali nelle fasi di avvio - e quelli dell’integrazione attraverso acquisizioni, particolarmente importanti per proseguire e consolidare il processo di crescita, esaminate attraverso casi attuali.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3. Il ruolo del Venture Capital nello sviluppo dell'industria ad alta tecnologia 3.1 Il fenomeno del Private Equity 3.1.1 Evoluzione del capitale di rischio: le tipologie di investimento e gli operatori. Sotto il nome generico di Venture Capital si indicano tutta una serie di attività che vanno dalla semplice partecipazione nel capitale di rischio di nuove aziende con un potenziale di rapida crescita, alla consulenza nello sviluppo e nella de!nizione del modello di business in aziende ancora in fase di start-up passando per la partecipazione !nanziaria e gestionale in aziende che si accingono ad espandere la propria attività sviluppando un nuovo progetto o a ride!nire il proprio business per operare un turn-around. Sotto questo "ombrello" rientrano quindi attività molto diverse che hanno in comune alcune caratteristiche quali l'assunzione di elevati livelli di rischio nella prospettiva di adeguati ritorni; l'attitudine a lavorare con progetti e aziende innovative nelle quali portare un reale contributo al processo di creazione del valore mettendo a disposizione la propria esperienza e visione; l'orientamento a medio-lungo termine. Analizzare questo fenomeno è indispensabile per valutare la storia e le prospettive future del mondo di cui ci stiamo occupando: in e$etti spesso l'attività di Venture Capital viene associata esclusivamente all'industria ad alta tecnologia perchè è grazie a questo settore che ha incontrato la grande popolarità e i successi più clamorosi. Il Venture Capital ben si sposa con questo tipo di progetti perchè - avendo come unica fonte di guadagno il capital gain realizzato in seguito al disinvestimento - deve puntare su imprese che sfruttino i vuoti creati da innovazioni radicali per generare rapidamente valore, e questo negli ultimi anni è stato il caso sopratutto delle aziende "internet", anche se come avremo modo di osservare lo scenario è in radicale ri-de!nizione: in e$etti ogni settore a un certo punto diventa maturo (o perde di importanza) e si aprono nuove possibilità altrove: già in tanti sono pronti ad esempio a fare scommesse sulle tecnologie verdi, ipotizzando un "ritorno" importante per i settori di biotecnologie e ingegneria innovativa. &*

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi