Skip to content

Televisione digitale. Verso una convergenza integrata in ambiente domestico.

Informazioni tesi

  Autore: Pompeo Torchia
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo
  Relatore: Alberto Marinelli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 185

L’opportunità che deriva da un lavoro di tesi incentrata sull’evoluzione della tv e sul suo consumo all’interno dell’ambiente domestico aiuta a fornire delle risposte e, soprattutto esprime la non rinviabile necessità di capire cosa sono e cosa fanno questi particolari media nella società contemporanea. Oggi appare compiuta una rivoluzione silenziosa: il mondo in cui viviamo, le esperienza che facciamo, sono filtrati dai media, al punto che i loro prodotti sono dentro di noi e contribuiscono a formare la nostra identità, a riempire di contenuti e di emozioni i nostri valori, il significato che diamo alle singole cose e nel complesso, alla nostra vita. Una piccola rivoluzione, quella della televisione, che si attesta sia sul piano contenutistico che sul piano tecnologico. Ancor di più utile al nostro lavoro è definire al meglio le sue caratteristiche intrinseche tecnologiche e la sua influenza sociale che la presenza nel salotto delle famiglie ha provocato. Nell’ambito dell’ambiente domestico, il sistema mediale nella sua complessità, e quello televisivo in particolare, sono oggi attraversati da potenti cambiamenti, connessi specialmente al processo di digitalizzazione. Tutti noi possiamo notarne i segni, ma fatichiamo a comprenderne pienamente la portata e, soprattutto, le direzioni. L’avvento del piccolo schermo, attorno alla metà del secolo scorso, ci ha fatto meravigliare dello straordinario potere del medium televisivo di abolire le distanze, di annullare i tempi e di riavvicinare grandi “comunità immaginate”, per dirla con Anderson, come nel caso di milioni di telespettatori, che pur dispersi nel mondo, si sono ritrovati a seguire, ognuno nelle proprie case, lo sbarco dell’uomo sulla Luna o più recentemente, l’attacco terroristico alle Twin Towers. La televisione ha avuto per oltre mezzo secolo una sua ben precisa collocazione, un medium, che ha ritagliato uno status relativamente stabile, intorno a quella che si può definire come “esperienza televisiva” o semplicemente con l’espressione “guardare la tv” . Tendenze che tendono però a vacillare. In effetti, la televisione, in primo luogo, perde l’affinità elettiva con l’elettrodomestico che tutti noi conosciamo. Il televisore, inizia a viaggiare liberamente fra i media, a ibridarsi, a offrire la sua presenza in parte o del tutto nuove. Dopo la trattazione teorica del primo capitolo, quello che andremo a definire nel secondo capitolo è per l’appunto questa televisione che si rende disponibile in forme distributive innovative. Si passeranno in rassegna le forme più tradizionali, più familiari quali quelle dell’Home video e dunque tutto ciò che ruota intorno a essa e quelle meno tradizionali ma più “evolutive”, da Iptv a Appletv tanto per citarne alcuni esempi fino ad arrivare al cosiddetto Broadcast yourself, ovvero “produci la tua televisione”, che è lo slogan di You Tube, il sito da 100 milioni di video visto ogni giorno. Possiamo dunque affermare di essere entrati nell’età dei prodotti di nicchia, siamo nell’epoca della “coda lunga” (la long tail), che consente di trasformare la frammentazione e l’abbondanza della produzione in mercati economici tanto importanti quanto quelli di massa, o forse più. Un “salotto portatile”, la Tv à la carte, disponibile a partire da un archivio on line potenzialmente infinito e sempre disponibile, con un semplice colpo di click, e la do-it-yourself-TV. E infine affinché tutto questo possa essere distribuito in maniera corretta e legale sarà trattato l’argomento delle tutela dei diritti con particolare attenzione al Drm postulato da Leonardo Chiariglione. Nel terzo ed ultimo capitolo spazio alle tendenze di “audiencing” che caratterizzano le nuove forme di fruizione convergenti ed integrate. In particolare un riferimento ai cosiddetti “prosumer” che, generano personalmente un “palinsesto” adatto ai loro gusti. Un palinsesto che non riguarda esclusivamente i differenti programmi televisivi ma, ogni tipo di contenuto mediale digitale che definisca l’intera architettura delle nuove forme di intrattenimento domestico. Infine spazio alle conclusioni con uno sguardo ai sistemi tecnologici intorno ai quali ruoterà la nuova forma di intrattenimento domestico.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
9 Prefazione L opportunit che deriva da un lavoro di tesi incen trata sull evoluzione della tv e sul suo consumo all inte rno dell ambiente domestico aiuta a fornire delle risposte e soprattutto esprime la non rinviabile necessit di capire cosa sono e fanno questi particolari media nella societ contemporanea. Oggi appare compiuta una rivoluzione silenziosa: il mondo in cui viviamo, l esperienza che facciamo, sono filtrati dai media, al punto che i loro prodotti sono dentro di noi e contribuiscono a formare la nostra identit , a riempire di contenuti e di emozi oni i nostri valori, il significato che diamo alle singole cose e nel complesso, alla nostra vita. Una piccola rivoluzione, quella della televisione, che si attesta sia sul piano contenutistico sia sul piano tecnologico. Ancor di piø utile al nostro lavoro Ł definire al meglio le sue caratteristiche intrinseche tecnologiche e la sua influenza sociale che la presenza nel salotto delle famiglie ha provocato. Nell ambito dell ambiente domestico, il sistema mediale nella sua complessit , e quello tel evisivo in particolare, sono oggi attraversati da potenti cambiamenti, connessi specialmente al processo di digitalizzazione. Tutti noi possiamo notarne i segni, ma fatichiamo a comprenderne pienamente la portata e, soprattutto, le direzioni. L avvento del piccolo schermo, attorno alla met del secolo scorso, ci ha fatto meravigliare dello straordinario potere del medium

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

addomesticamento
convergenza
couch potato
digitale terrestre
digitalizzazione
domestication
home cinema
home video
icrm
iptv
mediacenter
multiplacing
multitasking
multitiming
play station 3
prosumer
sensori
sofàtv
spettatorialità
televisione
touch
tv digitale
xbox

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi