Skip to content

Didattica multimediale dell'italiano per stranieri: sviluppo delle abilità orali con i media

Informazioni tesi

  Autore: Maria Riina
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Palermo
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: tecnologie e didattica delle lingue
  Relatore: Antonino Di Sparti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 132

In questo lavoro ci si propone di sottolineare, tenendo conto dei risultati delle teorie neurolinguistiche e dei metodi glottodidattici più recenti, l’importanza a livello cognitivo e linguistico di un approccio ludico e creativo come quello che la multimedialità può fornire a docenti e studenti in ogni situazione di apprendimento, autonomo o in aula. Pertanto partendo da alcune considerazioni preliminari sul processo di acquisizione di una seconda lingua e sui meccanismi di elaborazione di un cervello bilingue, si passano in rassegna alcune delle più importanti teorie dell’insegnamento e dell’apprendimento per poi valutare i fattori che influiscono sull’apprendimento di una lingua straniera e nel caso particolare dell’italiano L2 , proponendo una serie di attività e materiali didattici relativi all’oggetto di studio. La consapevolezza di dimensioni psico e neurolinguistiche nascoste nell’apprendimento, quali l’età, la motivazione, e lo stile cognitivo, dovrebbe favorire l’individuazione di proprie strategie di insegnamento e apprendimento.
Il secondo capitolo della tesi si incentrerà soprattutto sugli aspetti dell’oralità della lingua italiana e sulla possibilità di sfruttare le abilità ricettive e produttive di un parlante in una prospettiva didattica e valutativa. In particolare è interessante restringere il campo di indagine su alcune varietà dell’italiano parlato, ovvero l’italiano dei media come tv, radio e web. Nel terzo capitolo pertanto l’attenzione si sposta verso quella che la sociolinguistica definisce lingua trasmessa, caratterizzata oltre che dai tratti dell’oralità anche da quelli della scrittura: una scelta motivata dalla semplice constatazione che per apprendere una lingua autentica è necessario conoscere lo stile di vita e lo standard comune dei parlanti di quella lingua, e i media si prestano a questo scopo a rappresentare uno spaccato della cultura quotidiana e autentica del nostro Paese, mettendo a contatto l’apprendente con una realtà linguistica viva e non con una “lingua morta”.
L’ultima parte del lavoro è dedicata alla descrizione di un progetto multimediale che compendia la ricerca teorica dei capitoli precedenti; l’obiettivo vuole essere la realizzazione di una unità didattica interattiva da inserirsi all’interno di una eventuale piattaforma web di e-Learning per studenti stranieri di italiano. I materiali utilizzati per questa unità didattica sono scelti da fonti varie ma in particolare da trasmissioni tv e radiofoniche, fiction e pubblicità, testimonianza di quella lingua orale e spontanea a cui si allude nel capitolo secondo. L’unità prevede inoltre un corredo di esercizi di auto-valutazione attraverso i quali lo studente potrà testare il proprio livello di competenza linguistica e comunicativa raggiunto. La possibilità di condividere le conoscenze apprese con altri virtuali apprendenti iscritti al corso e di comunicare con parlanti nativi anche in tempo reale, mediante l’uso delle apposite risorse che una piattaforma può offrire, arricchisce il percorso di acquisizione della lingua.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
i I N T R O D U Z I O N E L'interesse per la glottodidattica e la multimedialità, area di ricerca della presente tesi di laurea, è stato alimentato dalla personale esperienza di assistente di lingua e cultura italiana presso le istituzioni scolastiche del Rettorato di Grenoble in Francia, nell'anno accademico 2007/2008, grazie alla quale si è potuta verificare la preoccupazione pedagogica dell'insegnante di lingua di offrire in particolare agli studenti della sezione cosiddetta européenne 1 , uno strumento efficace e adeguato all'insegnamento/ apprendimento dell'orale, ritenuto questo ultimo, sin dalla comparsa della metodologia diretta e dell'approccio comunicativo nell'ambito della didattica, di capitale importanza per un corso di lingua. La risposta a tale esigenza didattica è stata quella di affiancare ai metodi tradizionali di insegnamento dell'italiano, soprattutto di tipo-grammaticale traduttivo, delle tecniche basate sull'ausilio di tecnologie multimediali più innovative e nello stesso tempo più stimolanti per gli apprendenti allo scopo di ottenere un maggiore successo nella acquisizione della lingua seconda e di raggiungere un livello alto di comprensione e produzione orale favorito da una esposizione cospicua alla lingua autentica e dalla possibilità di interagire a seconda della tipologia di attività proposta, con l'insegnante e con gli altri apprendenti in presenza oppure a distanza attraverso l'uso di messaggeria elettronica o 1 La sezione Europea offre un insegnamento di italiano rinforzato e approfondito su ciò che riguarda il nostro Paese e prevede nel quadro dell' Esabac uno stage di formazione in Italia che rilascia alla fine del percorso scolastico un riconoscimento speciale nel titolo di studio facilitante il proseguimento degli studi superiori in Italia e nelle università transalpine.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi