Skip to content

Ricerca di componenti riusabili nell’ambito dei Web Services Orchestrati

Informazioni tesi

  Autore: Giovanni Di Dio
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2004-05
  Università: Università degli Studi di Napoli - Federico II
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Informatica
  Relatore: Anna Rita Fasolino
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 215

Dalla tesi l'autore ha effettuato le seguenti 3 pubblicazioni pubblicate dall'IEEE:

1) ”ARWOPS: A Framework for Searching Workflow Patterns Candidate to be Reused”, iciw, p. 33, Second International Conference on Internet and Web Applications and Services (ICIW’07), Morne, Mauritius, 13-19 May 2007.
http://doi.ieeecomputersociety.org/10.1109/ICIW.2007.20
http://portal.acm.org/citation.cfm?id=1260596

2)”A Methodology for Searching Reusable Business Processes”, aict-iciw, p. 153, Advanced International Conference on Telecommunications and International Conference on Internet and Web Applications and Services (AICT-ICIW’06), Guadeloupe, French Caribbean, 19-25 February 2006.
http://doi.ieeecomputersociety.org/10.1109/AICT-ICIW.2006.17
http://portal.acm.org/citation.cfm?id=1116320

3)”Business Processes Characterisation Through Definition of Structural and Non-Structural Criteria”, aict-iciw, p. 132, Advanced International Conference on Telecommunications and International Conference on Internet and Web Applications and Services (AICT-ICIW’06), Guadeloupe, French Caribbean, 19-25 February 2006.
http://doi.ieeecomputersociety.org/10.1109/AICT-ICIW.2006.59
http://portal.acm.org/citation.cfm?id=1116299

------------------------------------------------------------------------------


Lo sviluppo di Internet, delle tecnologie per la gestione della conoscenza (Knowledge Management) e della gestione del lavoro (Work Management), ha avuto un’influenza profonda nel settore economico, infatti ci si sta sempre più conducendo verso lo sviluppo di una forma nuova di impresa economica, che va sotto il nome di Virtual Enterprise (imprese virtuali). Nelle VE i soggetti economici si associano per fornire uno specifico servizio che tradizionalmente verrebbe fornito da una singola impresa. Grazie a Internet quindi si potranno integrare un numero illimitato di società, clienti, fornitori, portali e business partner e utilizzare più partner commerciali con cui condividere informazioni e lavorare in modo interattivo per creare nuovi prodotti e mercati.
Web Services rappresentano una delle tecnologie più innovative nel campo informatico per far dialogare fra loro sistemi eterogenei. Questo sforzo ha portato alla definizione di un nuovo modello di computazione (Service Oriented Computing) basato sulla metafora del servizio.
L’affermarsi dei Web Services rende naturale l’estensione dei concetti alla base dei sistemi di gestione di workflow anche per coordinare servizi in rete forniti da più organizzazioni.
Workflow e Web Services svolgono il ruolo principale nello sviluppo e realizzazione di architetture B2B.
In questo ambito, l’obbiettivo principale è quello di comporre più servizi forniti da fornitori diversi al fine di creare un nuovo servizio a valore aggiunto. Tale definizione richiede però la specifica di standard per modellare le interazioni tra i servizi. La tecnologia dei Web Services fornisce il fondamento per realizzare processi di business complessi mediante la composizione di Web Service: al momento la letteratura propone due principali approcci al coordinamento dei servizi in rete, che vengono designati sotto la denominazione di orchestrazione e coreografia.
Nell’orchestrazione, si fa riferimento a un processo di business che può interagire con altri servizi, interni o esterni. L’interazione avviene tramite messaggi scambiati tra i servizi. L’orchestrazione però presuppone il controllo sul processo da parte di una sola organizzazione e consente di gestire processi in esecuzione anche di lunga durata.
Il lavoro svolto in questa tesi quindi si propone di implementare un metodo per la ricerca di componenti notevoli (o supertask) all’interno di workflow esistenti con l’obiettivo di creare nuovi servizi a valore aggiunto per:
- migliorare la qualità del processo di business;
- aumentare la produttività;
- aumentare la manutenibilità;
- accrescere la modularità;
- incrementare e/o consentire la riusabilità.
Per affrontare questo problema si è definito un insieme di criteri, topologici e semantici, che consentissero di scegliere una componente piuttosto che un’altra e si è implementato un tool che automatizzasse questo compito. Il tutto, secondo il paradigma della programmazione object oriented.
Dopo di ciò si è passati all’applicazione della metodologia ad un caso di studio in cui si sono considerati diversi business process, realizzati in BPEL, di alcune filiali di una società di assicurazioni. Si è proceduto con il considerare diversi criteri per poter rilevare delle componenti notevoli già note a priori. Ebbene per poter raggiungere un elevato grado di riconoscimento ci si è dovuti muovere in uno spazio a più dimensioni. Grazie a ciò si è avuto un riconoscimento del 100% delle componenti notevoli (anche se il criterio trovato va bene solo in questo specifico dominio applicativo).

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
RICERCA DI COMPONENTI RIUSABILI NELL’AMBITO DEI WEB SERVICES ORCHESTRATI Candidato Giovanni Di Dio, Matr. 041/3022 Relatore Ch.mo Prof.ssa Ing. Anna Rita Fasolino Correlatori Ch.mo Prof. Ing. Giuseppe A. Di Lucca Ing. Porfirio Tramontana Anno Accademico 2004/2005

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

bpel
business processes
caso di studio
corba vs web services
criteri semantici
metodologia di ricerca
orchestrazione
processi web
searching reusable business processes
semantic web
soap
software
uddi
un tool a supporto del metodo di ricerca
virtual enterprise
web searching
web service
web services
web services orchestration
workflow engine activebpel
workflow management system
workflow patterns
wsdl
xml

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi