Skip to content

Teoria e pratica dei modelli per il tasso a breve

Informazioni tesi

  Autore: Francesco Locci
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Perugia
  Facoltà: Economia
  Corso: Finanza
  Relatore: Stefano Herzel
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 89

In questo lavoro vengono presentati i principali modelli per il tasso di interesse in particolare Vasicek Cox Ingersoll Ross ed Hull White. Si distingue tra modelli con struttura a termine endogena e modelli con struttura a termine esogena evidenziando le principali differenze.

In particolare viene illustrata l'applicazione di questi modelli al pricing di contingent claims su tassi di interesse di tipo path dependent. Vengono fornite una serie di funzioni matlab necessarie alla calibratura ed al pricing con il metodo Montecarlo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Recenti eventi ed iniziative giornalistiche hanno attirato l’attenzione su uno dei comparti piu` complessi ed innovativi del mercato finanziario, quello dei contratti derivati over the counter OTC; strumenti finanziari trattati fuori borsa le cui negoziazioni si svolgono con un semplice accordo tra chi compra e chi vende. In questo comparto gli intermediari bancari sono attivi con strategie e com- portamenti operativi differenziati in relazione agli obiettivi aziendali prescelti. A grandi linee e` possibile distinguere tra banche che operano sul segmento dei derivati in modo circoscritto e solo per finalita` di copertura del proprio rischio e banche che utilizzano derivati e prodotti di tipo innovativo per sviluppare e diversificare le fonti di reddito. La Banca dei Regolamenti Internazionali BRI, con sede a Basilea, pubblica perio- dicamente informazioni statistiche sui valori nozionali e di mercato dell’attivita` in derivati svolta dalle grandi banche internazionali, al di fuori dei mercati re- golamentati. Il volume delle negoziazioni viene espresso in termine di capitale nozionale, che rappresenta il parametro per il calcolo dei flussi di pagamento. Dalle statistiche della BRI (2007), risulta una crescita sostenuta nel biennio 2005 - 2006 dell’attivita` in derivati da parte delle banche a livello internazionale; in particolare il valore nozionale e` passato dai 189 mila miliardi di euro a Dicem- bre 2004 ai 315 mila miliardi di euro di Dicembre 2006. Di questo ammontare il 70% e` rappresentato da derivati su tasso di interesse. L’Avisdap (Associazione vittime di strumenti derivati ed abusi bancari), un’asso- ciazione di imprenditori e professionisti italiani che ha come oggetto del proprio statuto la tutela di quei soggetti che si trovano in difficolta` finanziaria a causa dei prodotti derivati, ha individuato 50.000 piccoli e medi imprenditori indotti dalle banche a sottoscrivere contratti derivati su tasso di interesse, in seguito a finanziamenti erogati dalle stesse. Questi contratti hanno registrato perdite ad oggi tra i 5 ed i 7 miliardi di euro; molte sono le imprese che a causa di questi strumenti hanno dovuto consegnare i libri contabili in tribunale ed una situazione ancor piu` grave sta venendo alla luce contando le perdite sui derivati sottoscritti dagli enti locali, in primis regioni, province e comuni. Questi recenti fatti di cronaca finanziaria, oggetto anche di una puntata del- la trasmissione televisiva Report di Rai tre, mi hanno portato ad approfondire la materia dei derivati su tasso di interesse ed a scrivere questa tesi di laurea, focalizzandomi sulle tecniche di valutazione di questi prodotti. 8

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

black '76
black-scholes
bootstrapping
brigo mercurio
cap floor
caplet
cir
comodity
cox ingersoll ross
derivati
euribor
forward
ho lee
hull white
interest rate model
modelli per il tasso a breve
pricing
short rate
swap
swaption
vasicek
volatility
yield curve
zero coupon

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi