Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'assistenza domicilare al paziente neoplastico nell'ASL4 ''Chiavarese''

Gli aspetti psicologici del paziente terminale, della famiglia e degli operatori che lavorano all'interno dell'assistenza domiciliare.
Il rischio di burn-out negli operatori dell'équipe, la ricerca qualitativa svolta per individuare eventuali fattori facilitanti lo stress lavorativo in una ASL ligure.
Cenni storici delle cure palliative in Italia, il modello della rete ligure di cure palliative in Liguria.

Mostra/Nascondi contenuto.
- 4 - Introduzione La Psico-Oncologia, negli ultimi venti anni, ha acquistato anche in Italia una precisa identit culturale, scientifica e metodologica definendo piø puntualmente gli obiettivi di intervento, le metodiche utilizzate e i modelli organizzativi dei Servizi. L insieme delle competenze cliniche e di ricerca aventi come area principale di interesse la dimensione psicologica del cancro, si sono focalizzate su due filoni distinti. Il primo, identificato come area psicosociale, ha sviluppato linee di ricerca sulle risposte psicologiche alla malattia e alle terapie da parte del paziente, della famiglia e dell Øquipe curante. Il secondo, identificato come area psicobiologica, ha studiato l influenza dei fattori psicologici e comportamentali sul rischio di malattia e sulla sopravvivenza dei pazienti con diagnosi di cancro. Questa tesi si colloca nel primo filone di ricerche. Poche malattie colpiscono e interferiscono con tutte le dimensioni dell essere umano con la stessa potenza con cui agisce il cancro, la persona nella sua interezza e tutta la sua famiglia, vengono colpiti e scioccati da questa malattia che va a colpire la dimensione fisica, psicologica, spirituale e relazionale della persona, creando un dolore cos assoluto da poterlo definire con l espressione di dolore totale . L obiettivo delle cure palliative Ł quello del prendersi cura del paziente e della famiglia, affrontando il controllo del dolore e dei sintomi determinati dalla malattia, le problematiche psicologiche, sociali e spirituali del paziente, al fine di migliorare la qualit della vita dei pazienti e delle loro famiglie. In questa tesi verr analizzata l attuale situazion e organizzativa in Liguria e gli aspetti psicologici vissuti dal paziente, dalla sua famiglia e dagli operatori che li assisteranno, e verranno esposti i risultati di una ricerca qualitativa svolta presso l ASL4 Chiavarese . La tesi si divide in tre capitoli. Nel capitolo 1 viene presentata, da prima, l evoluzione storica delle cure palliative in Italia, per comprendere il cammino che ha portato alla situazione odierna, viene poi illustrato il modello organizzativo della rete di cure palliative in Liguria, fino ad arrivare all organizzazione di un nodo di questa rete, l assistenza domiciliare nell ASL4 Chiavarese al paziente terminale. Questo panorama verr delineato da una parte, media nte l esposizione delle linee guida stabilite in una delibera regionale della Liguria, per quel che riguarda il modello organizzativo generale, e da un altra, mediante l intervista al responsabile di questa rete di cure palliative e nello specifico del Coordinamento Regionale Cure Palliative, il dott. Costantini, e l intervista

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Eleonora Ponzini Contatta »

Composta da 136 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3087 click dal 07/04/2009.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.