Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Signora di ferro e la crisi dell'Europa

Il lavoro mira ad analizzare l'evoluzione politica e sociale compiutasi in Europa dalla fine della seconda guerra mondiale fino ai giorni nostri. L'attenzione maggiore concentrata sui motivi e sui protagonisti dei dissensi verso le forme di integrazione europea. Un sicuro protagonista sulla scena europea, ma spesso in disaccordo su alcuni temi della cooperazione, fu il leader conservatore inglese, nonchè primo ministro, Margaret Thatcher.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione. Il lavoro rappresentato in questo testo mira ad analizzare l’evoluzione politica e sociale compiutasi nel continente Europa dalla fine della seconda guerra mondiale, fino ai nostri giorni. Il percorso comprende sessanta anni di storia dei paesi che in modo diretto o indiretto hanno contribuito con la loro politica a realizzare quella che, nella mente di molti, grandi o piccoli uomini politici, o semplicemente gente comune, era solamente un’idea, forse più irrealizzabile che il suo contrario, date le circostanze, le condizioni ed i momenti storici che vivevano. Parliamo chiaramente dell’Europa, non in quanto continente e cioè nel contesto geografico, ma in quanto vera e propria istituzione socio-politica e culturale. Ovviamente andremo ad esaminare i passaggi importanti e determinanti di questa istituzione, soffermandoci sulle prime forme di organizzazione o cooperazione tra gli stati aderenti, fino ad arrivare alla prima 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Antonio Lucia Contatta »

Composta da 144 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3035 click dal 03/07/2009.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.