Skip to content

Le competenze dell'infermiere coordinatore connesse ai problemi di qualità dei servizi sanitari

Informazioni tesi

  Autore: Paola Paschini
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Roma Tor Vergata
  Facoltà: Medicina e Chirurgia
  Corso: Scienze Infermieristiche e Ostetriche
  Relatore: Loredana Sasso
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 239

Il contesto sanitario italiano negli ultimi anni ha visto:
1) un cambiamento radicale del quadro epidemiologico, con il progressivo invecchiamento della popolazione, il contenuto tasso di natalità, la costante crescita della presenza di stranieri, l’esponenziale aumento delle malattie croniche degenerative, l’aumento delle disabilità e delle dipendenze, e la comparsa di nuove malattie legate al benessere ed agli stili di vita;
2) l’incremento dei bisogni sanitari e sociali complessi,dovuto da una parte dall’incremento delle persone anziane disabili e delle condizioni di dipendenza e dall’altra dall’elevato carico assistenziale che pesa sulle famiglie, costituite sempre più da un numero esiguo di componenti;
3) l’evoluzione del concetto di qualità e del ruolo del cittadino che chiede una partecipazione attiva al processo di cura;
4) l’apertura e l’adattamento del sistema sanitario ai componenti della comunità quali enti locali, imprenditoria, mass-media, associazioni di volontariato.

In questo quadro è emersa la necessità di un adeguamento e di uno sviluppo delle competenze di tutte le professioni sanitarie, non solo in termini di conoscenze tecnico professionali, ma anche di abilità e comportamenti idonei a rispondere alle richieste della popolazione.

In questo quadro si inserisce l’infermiere coordinatore sia come professionista sanitario sia come operatore al quale è affidato il compito di creare le condizioni organizzative affinché il team degli infermieri dell’U.O. possa rispondere ai bisogni di salute degli utenti e quindi garantire servizi di qualità ai cittadini.

Ma per adempiere al proprio mandato l’infermiere coordinatore è oggi orientato alla qualità dei servizi?
Analizza i processi di lavoro in rapporto ai problemi di salute della popolazione?
Ha adeguato le proprie competenze?

Per rispondere a queste domande è stato realizzato uno studio avente lo scopo di definire un profilo di competenze e le relative aree oggetto di sviluppo formativo professionale.

Per l’indagine è stato utilizzato un questionario strutturato finalizzato ad:
1) individuare le attività critiche;
2) identificare le competenze importanti e fondamentali del ruolo di coordinatore;
3) determinare i fattori che favoriscano lo sviluppo delle competenze nell’ambito lavorativo.

Al fine di focalizzare in modo più preciso il tema delle competenze è stata svolta una comparazione con studi simili effettuati in altri Paesi, in modo da individuare le analogie e le differenze sociali e professionali.

Dall'indagine sono emersi i punti di forza e di debolezza dei coordinatori.
Punti utilizzati per l'individuazione di interventi correttivi, quali percorsi formativi aventi lo scopo di sviluppare le competenze, tenendo in debita considerazione la realtà lavorativa dei singoli coordinatori.

L’attività formativa è uno strumento strategico per creare, adeguare, mantenere e sviluppare nel tempo le competenze ed i ruoli professionali del personale.
Per tale motivo il progetto formativo è stato ideato per una sua realizzazione all'interno delle Aziende Sanitarie e secondo le regole della formazione continua in sanità (ECM).

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Tutti noi, fin dalla nascita, incontriamo persone che ci appaiono piø dotate, da un punto di vista professionale, rispetto ad altre, nello svolgimento delle loro attivit . Si pensi ad esempio a quegli insegnati dei quali ricordiamo la capacit di cogliere le nostre difficolt di apprendimento e l abilit nell aiutarci ad acquisire informazioni o a farci elaborare concetti, per noi ostici, con facilit e semplicit . Si pensi ad esempio a tutte quelle situazioni in cui ci siamo trovati a richiedere un servizio, al ristorante, in un negozio, alla posta, in banca, ecc. ed abbiamo incontrato delle persone che, rispetto ai loro colleghi di lavoro, sono riusciti a risolvere o a rispondere in modo appropriato alle nostre richieste organizzando tempi e modi superiori alle nostre aspettative. Si pensi, ancora, ai colleghi di lavoro che denotano delle abilit particolari tali da rendere le loro prestazioni, rispetto a quelle degli altri, di un livello superiore, al punto da essere considerati da tutti dei riferimenti professionali. Si pensi, infine, a quelle persone che, gestendo risorse umane, riescono a sciogliere nodi organizzativi, conflittuali, gestionali, relazionali, in modo piø efficiente e qualitativamente migliore rispetto ad altri che svolgono le medesime funzioni. Che cosa hanno in piø queste persone? Quali abilit , conoscenze, attitudini possiedono pe r apparire cos preparati e appropriati nelle varie situazioni operative? PerchØ queste persone riescono a svolgere meglio il loro lavoro ed a ottenere migliori risultati? Normalmente, in questi casi, se ci viene chiesto un parere, definiamo il soggetto una persona competente o gli attribuiamo una competenza in uno specifico campo. Ma se dobbiamo esplicitare i contenuti della competenza, in modo generico, affermiamo che si tratta di:

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

bisogni assistenziali
capo sala
competenza
coordinatore
empowerment
formazione continua
formazione del coordinatore
infermiere
integrazione sociosanitaria
leadership
management
management sanitario
nursing
paschini paola
profilo di competenza
qualità
scienze infermieristiche

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi