Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Tecnologie emergenti per lo sviluppo di web applications: il caso di Ruby on Rails e AJAX

Alla luce delle metamorfosi a cui è andato incontro il web dalla sua diffusione ad oggi, in questa tesi verranno presentate tecnologie emergenti, volte ad un suo utilizzo e sviluppo più razionale.
In particolare si analizzerà un giovane framework full-stack: Ruby on Rails, scelto per le sue doti di semplicità, scalabilità e velocità di sviluppo. Si vedrà anche come questo nuovo strumento possa rappresentare un'alternativa valida, anche in ambiti commerciali, ai più diffusi application server, solitamente promossi dalle grandi aziende.
Il framework in questione incoraggia un modus operandi che predilige l'utilizzo di pattern e metodologie well-known, permettendo così un utilizzo più mirato del tempo e delle risorse, concentrandoli sui veri problemi contingenti all'applicativo anziché sulle problematiche più comuni presentate da questa classe di software. Contiene, infatti, sistemi che automatizzano notevolmente lo sviluppo, evitando di scrivere una grossa quantità di codice per operazioni comuni.
Sarà evidente come Rails permetta di sviluppare un'applicazione utilizzando meno codice di quanto un tipico application server in Java utilizzi per i file di configurazione in XML.

Nella seconda parte si analizzerà l’evoluzione lato client e il modo con cui interagisce con le web application grazie all’utilizzo di AJAX.
AJAX o Asynchronous JavaScript and XML è una tecnica per sviluppare applicazioni web interattive e dinamiche usando una combinazione di tecnologie.
Si vedrà, quindi, come AJAX aumenti l'usabilità e la dinamicità delle pagine web, migliorando la capacità di interazione con l'utente. Per poter utilizzare questa tecnologia al meglio, si deve cambiare prospettiva, dimenticando quelle che finora sono state considerate limitazioni invalicabili del web, e cominciando a concepire un più ampio range di possibilità di interazione con l’utente.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Il framework Ruby on Rails entrato recentemente nel mondo dello sviluppo delle Web Application e sta guadagnato rapidamente risonanza, anche se ancora alla versione 1.0 Release-Candidate. Rails riesce ad automatizzare la creazione dei tipi pi comuni di Web Application senza, allo stesso tempo, imporre limiti se si hanno esigenze particolari. Il vantaggio di iniziare lo sviluppo con un framework completo come Rails che i tempi sono notevolmente ridotti, addirittura di 10 volte, rispetto ad altri framework dello stesso tipo. Inoltre Rails consente di programmare ad un alto livello di astrazione, con una sintassi e una struttura chiara che aiuta la leggibilit del codice e, quindi, una pi semplice mantenibilit del sistema. Altri framework spesso implementano solo alcune parti delle funzionalit richieste, costringendo lo sviluppatore ad integrare con altri pacchetti la base su cui poi sviluppare l’intera applicazione. Ma spesso difficile far coesistere framework che non sono stati pensati per interagire fra di loro. Per esempio, sviluppare una web application in Java pu richiedere l’uso di Hibernate, Struts e Tiles per avere un supporto Model-View-Controller completo. Inoltre capita spesso che toolkits e framework diano semplicemente un insieme di materiale grezzo con cui lavorare, senza offrire un percorso logico di utilizzo chiaro, fornendo al programmatore uno strumento, magari anche completo e complesso, sfruttabile solo in parte. Il vantaggio principale di Rails che incoraggia gli sviluppatori a seguire una logica e una serie di procedure standard: the Rails way of thinking . Questo possibile grazie al fatto che Rails rende disponibile una serie completa di codice di supporto che, nella quasi totalit dei casi, rappresenta tutto quello che serve per sviluppare un’intera applicazione. Tutto questo conseguenza proprio dell’origine di Rails: stato sviluppato, inizialmente, come supporto ad applicazioni commerciali reali, e si poi evoluto come ambiente di supporto completo ed omogeneo. Non si basa su una progettazione astratta di idea di utilizzo, ma su un’esperienza nel mondo reale. Ø un esempio di quale sia la strada migliore per creare un framework: trovare il punto centrale in un’applicazione reale specifica, per poi astrarlo e codificarlo in una forma generale. James Duncan Davidson, autore di Tomcat, Ant, e delle Servlet API, ha scritto recentemente: “Rails is the most well thought-out web development framework I've ever used. And that's in a decade of doing web applications for a living. I've built my own frameworks, helped develop the Servlet API, and have created more than a few web servers from scratch. Nobody has done it like this before. That's not to say they got it all right. It's by no means "perfect". I've got more than a few nits and picks about how things are put together. But "perfect" isn't the point. The point is that it gets you up and going fast and has plenty of depth to keep you going. And Rails does that very well.” 1 1 http://blog.x180.net/2005/06/rails_a_few_wee.html

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze e Tecnologie Informatiche

Autore: David Saitta Contatta »

Composta da 57 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1506 click dal 29/04/2009.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.