Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La progettazione di pannelli acustici per impiego aeronautico

L’attenuazione del rumore sta rapidamente diventando uno dei problemi di maggior interesse nel progetto dei nuovi velivoli commerciali.
L’ultima revisione (Stage 3) delle normative relative al rumore (FAR 36 ed ICAO Annex 16 capitolo 3), in vigore dal Maggio 2000, impedisce all’atto pratico l’ingresso di alcuni dei velivoli più vecchi negli aeroporti europei. Ciò va a condizionare profondamente le scelte gestionali di ciascuna compagnia aerea. È attualmente in fase di discussione una più severa revisione di tali normative (Stage 4), che dovrebbe portare ad una significativa riduzione (probabilmente di almeno 8 EPNdB cumulativi dei diversi punti di certificazione) dei massimi livelli di rumore entro il 2005.
Con questo lavoro di tesi si è voluto presentare con completezza la tecnologia per l’attenuazione del rumore generato dal compressore dei motori turbofan, che prevede l’utilizzo di pannelli acustici basati sul principio fisico delle cavità risonanti di Helmholtz. Sono stati in particolare descritti i diversi criteri che guidano la scelta della tipologia di pannello da adottare nei diversi casi, fornendo così un’utile indicazione di tutti quei parametri (prestazioni acustico-strutturali, costi, affidabilità, ecc.) di cui tenere conto durante la fase progettuale.
La procedura progettuale è stata suddivisa in quattro fasi riguardanti rispettivamente lo studio e la determinazione della relazione esistente tra l’impedenza prodotta da un determinato pannello acustico e l’attenuazione del livello di pressione sonora ottenuta, la determinazione del valore ottimale per l’impedenza, ovvero quel valore per cui si ottiene la massima attenuazione del livello di rumore d’ingresso, la definizione di modelli semi-empirici per l’impedenza dei vari tipi di pannello ed infine la determinazione dei parametri di progetto individuanti la migliore soluzione progettuale per il pannello acustico.

Quest’ultima fase ha visto come obbiettivo primario lo sviluppo di una routine di calcolo in linguaggio Matlab per la determinazione dei parametri di progetto per ciascuna tipologia di pannello. Tale routine prevede l’utilizzo di una particolare funzione residuo basata sull’ammettenza acustica del pannello, ed utilizzata a sua volta per innescare una procedura di calcolo ai minimi quadrati pesati che ha come scopo la ricerca del minimo di tale funzione.
Questa tesi, con i suoi riferimenti bibiliografici, vuole costituire una valida base teorica per i futuri studi su tale argomento.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione 1 Introduzione L’attenuazione del rumore sta rapidamente diventando uno dei problemi di maggior interesse nel progetto dei nuovi velivoli commerciali. L’ultima revisione (Stage 3) delle normative relative al rumore (FAR 36 ed ICAO Annex 16 capitolo 3), in vigore dal Maggio 2000, impedisce all’atto pratico l’ingresso di alcuni dei velivoli più vecchi negli aeroporti europei. Ciò va a condizionare profondamente le scelte gestionali di ciascuna compagnia aerea. Per esempio, una recente ordinazione della British Airways (Settembre 1999) per degli Airbus A318, dotati dei motori PW6000, è stata dettata dalla necessità di eliminare gradualmente i Boeing B737-200 non conformi all’ultima modifica (Stage 3) delle normative. È attualmente in fase di discussione una più severa revisione di tali normative (Stage 4), che dovrebbe portare ad una significativa riduzione (probabilmente di almeno 8 EPNdB1 cumulativi dei diversi punti di certificazione) dei massimi livelli di rumore entro il 2005. I punti di certificazione sono costituiti da tre precisi istanti della navigazione del velivolo e sono denominati: - Take-Off (fase di salita); - Sideline (fase di decollo); - Approach, (avvicinamento alla pista per l’atterraggio). 1 EPN = Effective Perceived Noise, v. appendice A

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Luigi De Mercato Contatta »

Composta da 260 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 897 click dal 21/04/2009.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.