Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Rieti dalla amministrazione pontificia alla Repubblica Romana

Una fase decisiva della storia italiana ed europea sul finire del Settecento (l’avanzata delle truppe francesi e la proclamazione delle cosiddette repubbliche sorelle) vista dalla prospettiva localistica di un piccolo centro dello Stato della Chiesa situato al confine con il Regno di Napoli.
Tesi di ricerca basata principalmente su materiale d’archivio per lo più inedito.

Mostra/Nascondi contenuto.
Premessa Volendo studiare una porzione di storia locale compresa in un periodo di transizione Romana quale fu quello del passaggio dalla amministrazione pontificia alla Repubblica (scegliendo come limite il periodo che va dal 1794 sino alla fine dell‟esperienza repub- blicana), si sono posti due diversi tipi di problemi. I1 primo riguardava innanzi tutto l‟esigenza di procurarsi una bibliografia attinente ed adeguata al periodo; il secondo quello di attingere direttamente alle fonti documentarie. Riguardo al primo problema, e soprattutto per il periodo che va dal 1794 al 1796 inoltrato, ossia per gli anni di normale amministrazione pontificia, non è stato facile trovare delle opere di soddisfacente attendibilità ed attinenza. Comunque, di citazione in citazione e scandagliando tra la Bibliografia Storica Nazionale, si è riunito un ristretto numero di saggi che sono serviti poi come struttura storiografica di base per questo lavoro. Ciò però si può dire solo riguardo alla bibliografia a carattere nazionale o extraregionale, poiché per quella di provenienza locale le cose sono risultate molto più difficili, non esistendo, per gli anni studiati, opere specifiche o comunque di ampio interesse. Così per il primo e per il secondo capitolo di questa tesi (per un periodo compreso tra il 1794 e la prima metà del febbraio del 1798), poco si è tratto dal sussidio bibliografico, mentre è stato indispensabile un utilizzo intenso ed assiduo delle fonti archivistiche. Solo per il terzo capitolo, quello relativo ai mesi di vita della Repubblica Romana, la bibliografia è risultata, se non più ricca, almeno più specifica: i documenti abbondano ed è servita solo molta pazienza per studiare le tredici buste relative al periodo che contengono carteggi amministrativi, lettere ed altro alla rinfusa, con la dichiarata mancanza di qualsiasi ordine di archiviazione. Così, oltre alla difficoltosa frequentazione di quel materiale archivistico, si è presentato poi durante la fase di stesura della tesi il problema rilevante di dare un senso compiuto all‟insieme cospicuo e disarticolato dei numerosissimi stralci raccolti dai documenti. Dunque, se per i primi due capitoli l‟ostacolo principale è consistito nella scarsità di materiale, per il terzo capitolo la difficoltà maggiore è derivata dalla scoraggiante ed abbondante frammentarietà del materiale raccolto. A questo punto però sarà bene premettere un‟osservazione ulteriore: gran parte di questo studio è fondato sull‟analisi dei documenti dell‟Archivio Comunale di Rieti, conservati presso l‟Archivio di Stato della stessa città. Questo fatto non ha mancato di dare i 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Carlo Peron Contatta »

Composta da 115 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 301 click dal 07/05/2009.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.