Skip to content

Analisi critica della Direttiva del Parlamento Europeo e del Consiglio che modifica la Direttiva 2003/87/CE (emissions trading system) sul sistema comunitario di scambio delle quote di emissione di gas serra

Informazioni tesi

  Autore: Igino Guglielmi
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Cassino
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria dell'ambiente e del territorio
  Relatore: Raffaele Scialdoni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 111

La tesi ricade nel corso di Gestione e certificazione ambientale, a partire dai cambiamenti climatici, si affronta dettagliatamente il fenomeno dell'effetto serra, con particolare riguardo alle problematiche che ne derivano. Viene affrontato il protocollo di Kyoto e le metodologie per l'approvazione quali CDM Clean Development Mechanism, JI Joint Implementation e ETS Emissions Trading System. Vengono trattati in maniera dettagliata gli obiettivi del protocollo e le distanze per il raggiungimento per arrivare a tali riduzioni. Viene trattata la Direttiva 2003/87/CE attraverso la modifica inclusa nel pacchetto clima-energia approvato in commissione europea il 6 aprile 2009 noto anche come Piano 20-20-20 dove si prevede una riduzione del 20% di co2 equivalente, un miglioramento dell'efficienza energetica del 20% ed un incremento del20% delle energia rinnovabile. Viene effettuata una analisi critica della stessa Direttiva 2003/87/CE in particolare vengono descritti gli articoli modificati nella terza parte di commercializzazione delle emissioni di anidride carbonica. Le conclusioni sono fondamentali e riguardano l'intero settore energetico ed in particolare il ruolo dell'Italia nella commercializzazione.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
- 1 - INTRODUZIONE I cambiamenti climatici in corso sulla terra, dovuti a cause naturali, inducono alla continua mutazione del clima terrestre, con impatti drastici sulla popolazione e sull ecosistema. I livelli di biossido di carbonio e di altri gas ad effetto serra sono aumentati rapidamente a partire dalla rivoluzione industriale a causa dell uso di combustibili fossili, deforestazioni ed altre attivit umane conseguenti allo sviluppo della popolazione mondiale. I gas serra hanno la propriet di essere trasparent i alla radiazione ad onda corta proveniente dal sole e di assorbire la radiazione ad onda lunga emessa e diffusa dalla superficie terrestre, riscaldandosi e bloccando in tal modo energia sotto forma di calore. La loro concentrazione nell atmosfera favorisce il riscaldamento della sua parte piø bassa e della superficie terrestre, proprio come una serra. Per queste ragioni il World Meteorological Organisation (WMO) in collaborazione con United Nations Environment Programme (UNEP) nel 1988 ha istituito l IPCC1. Il ruolo principale dell IPCC Ł quello di valutare scientificamente l informazione tecnico-scientifica e socio-economica rilevante per comprendere il fenomeno del cambiamento climatico, i suoi possibili impatti e in particolare i rischi per l uomo ad essi associati, nonchØ le eventuali misure di risposta di adattamento e mitigazione da mettere in atto. L IPCC Ł un organo intergovernativo, non di ricerca diretta, aperto a tutti i Paesi membri della WMO e dell UNEP. Ogni governo ha un focal point2 IPCC che coordina le attivit relative all IPCC n el proprio Paese. 1 IPCC: Intergovernmental Panel on Climate Change. 2 L attivit di Focal Point IPCC per l Italia Ł svolta dal Dr. Sergio Castellari presso il Centro Euro-Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici (CMCC) a partire dal 1 Dicembre 2006

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

anidride carbonica
cambiamenti climatici
carbon finance
carbon fund
certificati bianchi
certificati verdi
clean development mechanism
direttiva 2003/87/ce
direttiva 2008/101/ce
effetto serra
emissione
emissions trading system
ets
ets in italia
italian carbon fund
joint implementation
pacchetto clima
pacchetto clima-energia
piani nazionali di allocazione
piani nazionali di assegnazione
piano 20-20-20
protocollo di kyoto
rio de janeiro
stoccaggio di co2

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi