Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Un servizio di web caching e prefetching guidato da profili d'utenza (APWebCache)

As the number of World Wide Web (WWW) users grows, the perceived latency of the WWW is becoming an important issue. The retrieval time of WWW documents depends on several factors such as network bandwidth, propagation delay and host performance.
We focused on the mechanisms provided by caching and prefetching technologies in order to reduce WWW latency. Caching technology aims at reducing network traffic and latency while prefetching aims at reducing propagation delay by separating request time and utilization time.
We designed and developed a prototype, named APWebCache which stands for Active and Personalised Web Cache, able to deploy these technologies integrated with a recommendation system ordinarily used in web marketing. Further, personalization and collaboration techniques were added.
The prototype offers a caching service based on a traditional proxy and an asynchronous prefetching service driven by user profiles and a collaborative filtering engine.

Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1 Introduzione Il successo del World Wide Web come sistema universale di recupero delle informazioni è uno dei motivi principali della crescita di Internet, sia in termini di popolazione che di risorse. Il numero d’utenti WWW è cresciuto negli ultimi anni con un tasso talmente elevato da appesantire notevolmente le risorse di rete, trasformando, di fatto, per molte persone il World Wide Web in World Wide Wait. Il tempo di risposta percepito dagli utenti è determinato da diverse sorgenti. I Web server possono impiegare molto tempo per soddisfare le richieste, specialmente se sono sovraccaricati. I Web client possono aggiungere ulteriore ritardo se non sono veloci ad analizzare i dati ricevuti ed a visualizzarli all’utente. La rete può impiegare molto tempo a trasferire le informazioni da una parte all’altra del mondo. Il ritardo introdotto dalle prime due sorgenti può essere, almeno in teoria, facilmente ridotto acquistando strumentazione che consenta prestazioni migliori, come computer e dischi più veloci o quantità di memoria maggiore. Ridurre il ritardo introdotto dalla rete è molto più complicato, poiché è dovuto a due fattori indipendenti: il ritardo di propagazione delle informazioni e la congestione della rete stessa. Mentre la congestione può essere ridotta aggiornando le strutture di rete, il ritardo di propagazione non può essere eliminato essendo la velocità di propagazione costante. Sono quindi fondamentalmente due i problemi che si presentano: • un tempo di risposta spesso inaccettabile; • un traffico crescente a ritmi vertiginosi, come ha riportato ogni gruppo di ricerca che ha analizzato il traffico WWW. Un modo per ridurre il traffico ed accelerare l’accesso alle informazioni presenti in ambito Web è attraverso l’uso del caching. Questa tecnica rappresenta un metodo efficace e semplice per migliorare le prestazioni del WWW, ed è impiegata dai WWW proxy server. Questi ultimi memorizzano in locale le risorse che sono state richieste recentemente. Dato che le successive richieste per questi oggetti possono essere soddisfatte con copie locali delle stesse, il caching migliora il tempo di recupero delle risorse a cui si accede frequentemente e riduce il traffico a

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Giuseppe Patelli Contatta »

Composta da 156 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 814 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.