Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il dilemma del prigioniero nella teoria e nella politica economica

Il lavoro analizza il dilemma del prigioniero nell'ambito della teoria dei giochi con risvolti in ambito sociologico, politico, economico al fine di evidenziarne una soluzione pareto-efficiente, ovvero di cooperazione e solidarietà tra i due prigionieri.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 Sommario Il Dilemma del Prigioniero è un importante strumento d’analisi per la Teoria dei Giochi e la politica economica in particolare. Si studia al fine di illustrare il fallimento del processo decisionale su base individualista e per giustificare la formazione di rapporti cooperativi e solidali. Nel lavoro si sono esposte le caratteristiche peculiari del modello e si sono discussi i meccanismi formali ed informali che, in situazioni con conflitto d’interessi, inducono gli individui e quindi, gli operatori economici ad assumere comportamenti collaborativi. Inoltre, si è discussa l’efficacia del modello applicato alla politica economica, dove si sono analizzati diversi dilemmi sociali che riflettono la situazione paradossale del Dp, la sotto produzione dei beni pubblici, l’inefficienza del mercato del lavoro e i modi nei quali un rapporto collusivo e solidale tra gli operatori economici conduce ad un risultato ottimale e vantaggioso per la collettività nel suo insieme. Infine, si sono esposte le opinioni di molti economisti in merito all’ipotesi di self-interest. Tale assunzione, infatti, è fondamentale in tutta la teoria economica e in particolare nel modello in esame, in quanto da essa scaturisce il trade-off tra stabilità ed efficienza.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Liberata Sinni Contatta »

Composta da 162 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6931 click dal 11/05/2009.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.