Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il ruolo della ricerca qualitativa di marketing per le imprese culturali

Negli ultimi anni il settore della cultura ha dimostrato la necessità di una maggiore valorizzazione, ipotizzabile attraverso l'impiego all'interno delle sue strutture del marketing culturale. Purtroppo è stato verificato un profondo scetticismo da parte delle imprese culturali nei confronti della materia, spesso per la paura che la cultura possa risultare asservita al denaro.
L'obiettivo di questo lavoro di tesi è dimostrare che il marketing può rivestire un ruolo fondamentale all'interno delle imprese culturali, in particolare attraverso le ricerche di mercato di tipo qualitativo. Per questo è importante definire nel dettaglio quali siano le peculiarità di un'impresa culturale, cosa si intende per "marketing per la cultura" e quali siano gli strumenti a disposizione. Il focus a nostro avviso più adatto è sulla ricerca qualitativa di marketing, a cui seguono due esperienze di notevole importanza: l'Istituto di ricerche Gfk Eurisko e l'Istituto di ricerche Rimarko.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Nel corso degli ultimi anni, si è fortemente sviluppata una tendenza per la quale modelli evoluti di management sono lentamente stati considerati essenziali per mantenere e sviluppare la creatività e la qualità del servizio delle Imprese Culturali. Tale tendenza ha preso piede inizialmente nei paesi anglosassoni, ma è stata protagonista di una diffusione in un numero di Paesi sempre crescente. Così, sulla scia degli studi e delle considerazioni di tutti coloro, addetti al settore e studiosi, che hanno evidenziato un crescente interesse da parte della sfera economica nei confronti del mondo dei beni e delle attività culturali, si intende formulare una serie di ipotesi sulle quali riflettere e dalle quali trarre spunti di studio e approfondimento, le quali siano oggetto di dimostrazione ed analisi sul reale ruolo delle Ricerche Qualitative di Marketing per le Imprese Culturali. Per spiegare il ruolo che le discipline economiche stanno iniziando a ricoprire all’interno delle imprese culturali, lentamente e con grande diffidenza iniziale, è sufficiente esprimere una semplice considerazione: il settore artistico e culturale, infatti, ha espresso e continua ad esprimere un sempre maggiore fabbisogno di valorizzazione, poiché offre un fondamentale contributo alla crescita economica e sociale della collettività. Pertanto, se fino a pochi anni fa, ricchezza e valore culturale erano considerati due concetti antinomici, per il timore che la cultura potesse risultare in qualche maniera asservita al profitto, oggi, invece, si è osservato come tale confronto tra due mondi tanto diversi, possa generare solo vantaggi, sia in termini di ricchezza, che tanto più di valore. In Italia anche se l’incontro tra cultura ed economia sta caratterizzando numerose imprese, tuttavia la maggioranza delle organizzazioni culturali applica in maniera insufficiente o non applica, gli strumenti del marketing. Da queste premesse emerge il motivo che ha spinto la candidata su suggerimento della Dott.sa Ranfagni a trattare questo particolare argomento: gli operatori culturali spesso identificano le ricerche di marketing con i soli strumenti quantitativi, ovvero con interviste basate su questionario strutturato. La ricerca qualitativa è perlopiù sconosciuta e comunque

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Giada Carbone Contatta »

Composta da 236 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2172 click dal 14/05/2009.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.