Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Applicazione di algoritmi evolutivi ad un etichettatore in parti del discorso basato su HMM

Lo scopo di questo progetto è stato quello di studiare, analizzare ed implementare una tecnica innovativa da applicare al processo di etichettatura in parti del discorso. In particolare, si è investigata l’applicazione degli Algoritmi Evolutivi, con particolare riferimento agli Algoritmi Genetici.
L’etichettatura in parti del discorso è il processo che consiste nell’assegnare una categoria grammaticale alle parole di un testo. Esistono diverse metodologie atte ad affrontare il problema, ma una strada quasi ancora inesplorata è quella che si serve di Algoritmi Evolutivi.
Gli Algoritmi Evolutivi sono strategie che, prendendo spunto all’evoluzione naturale, risolvono problemi complessi di ottimizzazione. L’idea di base di questi algoritmi, seguendo l’esempio biologico, consiste nel far evolvere una popolazione di potenziali soluzioni per un dato problema usando operatori che s’ispirano alla naturale variabilità genetica e alla selezione naturale.
In questo progetto gli Algoritmi Evolutivi sono stati applicati ad un tipo di etichettatore probabilistico già esistente che si basa sul modello di Markov nascosto (Hidden Markov Model o HMM).
Il lavoro è stato organizzato nel modo seguente.
Nel primo capitolo si illustra il problema dell’etichettatura in parti del discorso e viene riportata una classificazione dei vari tipi di approcci esistenti, soffermandosi di più sul modello Markoviano e descrivendo la teoria generale sugli HMM.
Nel secondo capitolo è introdotto il concetto di Algoritmo Evolutivo, vengono presentate le sue generali caratteristiche e vengono introdotti i vari algoritmi specifici; particolare attenzione è data agli Algoritmi Genetici, che saranno poi utilizzati nel progetto.
Nel terzo capitolo si descrive il modo in cui è stata applicata la tecnica evolutiva al problema dell’etichettatura: si illustra prima il funzionamento di un classico etichettatore basato su HMM, per poi mostrare in che modo esso va modificato per l’applicazione dell’Algoritmo Genetico.
Nel quarto capitolo vengono descritti alcuni esperimenti effettuati utilizzando questo approccio innovativo e sono riportati i confronti con il modello classico.
Al termine del lavoro vengono espresse le conclusioni ed illustrate varie prospettive per i possibili lavori futuri.

Mostra/Nascondi contenuto.
- ii - Introduzione Lo scopo di questo progetto è stato quello di studiare, analizzare ed implementare una tecnica innovativa da applicare al processo di etichettatura in parti del discorso. In particolare, si è investigata l’applicazione degli Algoritmi Evolutivi, con particolare riferimento agli Algoritmi Genetici. L’etichettatura in parti del discorso è il processo che consiste nell’assegnare una categoria grammaticale alle parole di un testo. Esistono diverse metodologie atte ad affrontare il problema, ma una strada quasi ancora inesplorata è quella che si serve di Algoritmi Evolutivi. Gli Algoritmi Evolutivi sono strategie che, prendendo spunto all’evoluzione naturale, risolvono problemi complessi di ottimizzazione. L’idea di base di questi algoritmi, seguendo l’esempio biologico, consiste nel far evolvere una popolazione di potenziali soluzioni per un dato problema usando operatori che s’ispirano alla naturale variabilità genetica e alla selezione naturale. In questo progetto gli Algoritmi Evolutivi sono stati applicati ad un tipo di etichettatore probabilistico già esistente che si basa sul modello di Markov nascosto (Hidden Markov Model o HMM). Il lavoro è stato organizzato nel modo seguente. Nel primo capitolo si illustra il problema dell’etichettatura in parti del discorso e viene riportata una classificazione dei vari tipi di approcci esistenti, soffermandosi di più sul modello Markoviano e descrivendo la teoria generale sugli HMM. Nel secondo capitolo è introdotto il concetto di Algoritmo Evolutivo, vengono presentate le sue generali caratteristiche e vengono introdotti i vari algoritmi specifici; particolare attenzione è data agli Algoritmi Genetici, che saranno poi utilizzati nel progetto. Nel terzo capitolo si descrive il modo in cui è stata applicata la tecnica evolutiva al problema dell’etichettatura: si illustra prima il funzionamento di un classico etichettatore basato su HMM, per poi mostrare in che modo esso va modificato per l’applicazione dell’Algoritmo Genetico. Nel quarto capitolo vengono descritti alcuni esperimenti effettuati utilizzando questo approccio innovativo e sono riportati i confronti con il modello classico. Al termine del lavoro vengono espresse le conclusioni ed illustrate varie prospettive per i possibili lavori futuri.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze e Tecnologie Informatiche

Autore: Lorenzo Pastore Contatta »

Composta da 60 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 775 click dal 21/05/2009.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.