Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

"Nuevo gran teatro del mundo": il teatro politico nelle riviste spagnole della guerra civile

"Nuevo gran teatro del mundo" è l'espressione con cui Juan Chabas definisce, nelle pagine de "El Mono Azul", il progetto della compagnia "Teatro de Arte y Propaganda", nato dalla volontà di un gruppo di intellettuali spagnoli antifascisti, guidati da Rafael Alberti e Maria Teresa Leon, di realizzare delle rappresentazioni teatrali che fossero adeguate alla realtà del momento, una realtà di guerra e di estremo coinvolgimento ideologico legato al concetto di rivoluzione sociale. Questa tesi si propone di individuare i caratteri fondamentali di questo teatro politico, attraverso l'analisi di tre riviste del tempo: "Octubre", "El Mono Azul" e "Madrid. Cuadernos de la casa de la cultura".

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Introduzione Nuevo Gran Teatro del Mundo è l’espressione con cui Juan Chabás definisce, nelle pagine de El Mono Azul, il progetto della compagnia Teatro de Arte y Propaganda, nato dalla volontà di un gruppo di intellettuali antifascisti, guidati da Rafael Alberti e María Teresa León, di realizzare delle rappresentazioni teatrali che fossero adeguate alla realtà del momento, una realtà di guerra e di estremo coinvolgimento ideologico legato al concetto di rivoluzione sociale. Questa tesi si propone di individuare i caratteri fondamentali di questo teatro politico: basi teoriche, opere rappresentate, soluzioni dei problemi pratici che inevitabilmente comportava il contesto di guerra in cui questi intellettuali operavano. Altro aspetto fondamentale di questo progetto teatrale, a cui si fa riferimento nella tesi, è la sua capacità di suscitare un acceso dibattito sulla situazione del teatro spagnolo e sulla necessità di modificarlo in maniera radicale. Il mezzo attraverso cui è stata compiuta questa analisi sono state tre riviste letterarie del tempo, espressione degli obiettivi e dell’attività degli intellettuali antifascisti spagnoli: Octubre (1933-1934), El Mono Azul (1936-1939) e Madrid. Cuadernos de la Casa de la Cultura (1937-1938). Di ciascuna di esse sono stati selezionati gli articoli riguardanti il teatro, successivamente classificati per argomento. Da qui, è stato possibile trarre gli elementi necessari per un discorso descrittivo e analitico sul teatro del tempo e, in particolare, per delineare le caratteristiche fondamentali del teatro de urgencia. I

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Maria Caterina Lomunno Contatta »

Composta da 173 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 492 click dal 21/05/2009.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.