Skip to content

Applicazioni della stimolazione meccanica dei muscoli per lo studio ed il miglioramento del controllo muscolare

Informazioni tesi

  Autore: Christian Guerra
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi Roma Tre
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria biomedica
  Relatore: Tommaso D'Alessio
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 127

Da molti anni è infatti noto che la stimolazione meccanica dei muscoli, intesa come vibrazione meccanica, costituisca un segnale propriocettivo utile per il potenziamento delle reti nervose che controllano il movimento. Tuttavia mai fino ad oggi si sono utilizzati un dispositivo ed una procedura i cui effetti fossero soddisfacentemente persistenti, di ampiezza adeguata e le cui caratteristiche di sicurezza fossero negli standard riconosciuti. Questo grazie al grande numero di studi che si sono susseguiti negli anni che hanno permesso di individuare i parametri adeguati con cui praticare questa procedura di intervento ed a strumenti che permettano di eseguire il protocollo in maniera ottimale.
La tesi è stata strutturata in tre capitoli in cui viene affrontata questa tematica rispettivamente dal punto di vista espositivo, sperimentale ed applicativo.
Nel primo capitolo ho introdotto l’argomento a partire dai suoi nessi storici, percorrendone le varie fasi di evoluzione, per poi arrivare a spiegare la vera parte innovativa e di interesse.
Nel secondo capitolo ho presentato alcuni degli esperimenti dal mio punto di vista più significativi, che descrivono più nel dettaglio gli studi effettuati di stimolazione meccanica dei muscoli. In particolare ho fatto distinzione tra due tipi differenti di intervento spiegando i vantaggi dell’uno rispetto all’altro.
Nel terzo capitolo ho descritto infine la strumentazione con cui viene oggi si può attuare questo tipo di intervento, spiegandone il funzionamento e descrivendone le caratteristiche tecniche e le possibili alternative in commercio.
Inoltre ho scelto di aggiungere tra le ultime pagine sei appendici (in modo da non togliere fluidità al discorso) dove vengono spiegati in maniera più approfondita i principi ed alcuni studi di neurofisiologia ed una tecnica di neuroimmagine, che stanno alla base e/o supportano gli esperimenti di stimolazione meccanica dei muscoli.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 Presentazione La motivazione che maggiormente mi ha spinto a scegliere e realizzare questa tesi è stata la novità che rappresenta per me questo argomento. E questo è anche dovuto all’innovazione che porta con sé tale tipo di studio. Infatti, sebbene i primi studi a riguardo datino da qualche decennio, non è stato possibile, fino a pochissimo tempo fa, ottenere vantaggi da questa procedura di interevento, sia per la breve persistenza dei risultati che si riuscivano ad ottenere che, ed in particolar modo, per la mancanza di una strumentazione adeguata che fosse in grado di applicare in modo corretto il protocollo. Da molti anni è infatti noto che la stimolazione meccanica dei muscoli, intesa come vibrazione meccanica, costituisca un segnale propriocettivo utile per il potenziamento delle reti nervose che controllano il movimento. Tuttavia mai fino ad oggi si sono utilizzati un dispositivo ed una procedura i cui effetti fossero soddisfacentemente persistenti, di ampiezza adeguata e le cui caratteristiche di sicurezza fossero negli standard riconosciuti. Questo grazie al grande numero di studi che si sono susseguiti negli anni che hanno permesso di individuare i parametri adeguati con cui praticare questa procedura di intervento ed a strumenti che permettano di eseguire il protocollo in maniera ottimale. La tesi è stata strutturata in tre capitoli in cui viene affrontata questa tematica rispettivamente dal punto di vista espositivo, sperimentale ed applicativo. Nel primo capitolo ho introdotto l’argomento a partire dai suoi nessi storici, percorrendone le varie fasi di evoluzione, per poi arrivare a spiegare la vera parte innovativa e di interesse. Nel secondo capitolo ho presentato alcuni degli esperimenti dal mio punto di vista più significativi, che descrivono più nel dettaglio gli studi effettuati di stimolazione meccanica dei muscoli. In particolare ho fatto distinzione tra due tipi differenti di intervento spiegando i vantaggi dell’uno rispetto all’altro. Nel terzo capitolo ho descritto infine la strumentazione con cui viene oggi si può attuare questo tipo di intervento, spiegandone il funzionamento e descrivendone le caratteristiche tecniche e le possibili alternative in commercio. Inoltre ho scelto di aggiungere tra le ultime pagine sei appendici (in modo da non togliere fluidità al discorso) dove vengono spiegati in maniera più approfondita i principi ed alcuni studi di neurofisiologia ed una tecnica di neuroimmagine, che stanno alla base e/o supportano gli esperimenti di stimolazione meccanica dei muscoli. Infine ho inserito la bibliografia che comprende tutte le citazioni che ho riportato nella tesi, i riferimenti bibliografici dai quali ho preso spunto e gli articoli scientifici da me consultati.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

crosystem
focal vibration
ictus
lesioni neurologiche
pager motor
parkinson
parkinson's disease
repeated muscle vibration
rigidità articolare
riorganizzazione cerebrale
rmv
spasticità
stiffness
stimolazione magnetica transcranica
stimolazione meccanica
tactors
tms
trasduttori piezoelettrici
tremore
vibrazioni meccaniche
vibrazioni muscolari
whole body vibration

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi