Skip to content

Sarkozy a Londra: analisi di un evento

Informazioni tesi

  Autore: Elisa Rosi
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Parma
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lingue e letterature straniere
  Relatore: Gillian Mansfield
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 43

La visita di stato del presidente Sarkozy e della moglie Carla Bruni in Gran Bretagna, svoltasi nel marzo 2008, è stata analizzata attraverso un corpus di articoli tratti dalle edizioni on-line di quotidiani britannici ed italiani.
Nel corso di tale ricerca si è cercato di stabilire quali criteri di newsworthiness sono stati privilegiati dai diversi quotidiani. Ciò ha permesso di riscontrare un interesse predominante nei confronti della first lady francese e degli episodi più mondani dell’evento a scapito degli aspetti ufficiali e delle discussioni politiche. E’stata inoltre rilevata una frequente alterazione della struttura dell’inverted pyramid al fine di dare spazio agli aspetti marginali dell’evento.
Sono stati inoltre analizzati l’uso di summary e connotative headlines, le caratteristiche lessicali e grammaticali predominanti negli articoli, l’importanza delle immagini e il loro rapporto con il testo, il ruolo dell’implied reader.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Il 26 e il 27 marzo 2008 si è svolta la visita di stato del presidente francese Nicolas Sarkozy in Gran Bretagna. In questo viaggio il Presidente è stato accompagnato dalla moglie, la cantante ed ex modella Carla Bruni, sposata solo poche settimane prima al termine di un periodo caratterizzato da un intenso interesse dei media nei confronti della loro relazione. Poiché questa visita ufficiale ha portato la coppia ulteriormente al centro dell’attenzione, si è scelto di analizzare articoli tratti delle edizioni on-line dei principali quotidiani inglesi ed italiani per verificare se ed in quale misura l’interesse si sia spostato dagli aspetti ufficiali dell’evento verso quelli più mondani. Sono stati presi in esame i seguenti quotidiani on-line: Times, Guardian, Daily Telegraph e Independent (quality newspapers), Daily Mail, Daily Express, Daily Mirror e Sun (tabloid), il Corriere della Sera, la Repubblica e la Stampa (giornali italiani). Fra i numerosi articoli dedicati all’evento che la ricerca ha permesso di recuperare, si è scelto di ridurre il corpus a quelli pubblicati tra il 26 e il 28 marzo 2008, cioè nei due giorni della visita ed in quello successivo, per un totale di centodiciannove articoli. Nel primo capitolo verranno evidenziati gli elementi che hanno reso questa visita di stato un elemento di primo piano nelle notizie secondo alcuni criteri di newsworthiness. Si cercherà di stabilire, a grandi linee, quali sono stati gli aspetti privilegiati dai diversi quotidiani, ma anche come i diversi argomenti si dispongono all’interno degli articoli. Si verificherà inoltre, mediante alcuni esempi, quali percorsi individuali possono essere creati dal lettore mediante i link. Il secondo capitolo sarà dedicato ad un’analisi più approfondita di alcuni temi che nell’ambito di una visita di stato dovrebbero essere marginali, ma ai quali i giornali hanno dedicato in questo caso un’insolita attenzione. Fra questi spicca Carla Bruni, sulla quale si sono sprecati commenti e analisi dettagliate, rivolti in particolar modo ai suoi modi ed ai suoi vestiti: analizzando singolarmente gli aspetti ai quali i giornali si sono dedicati con maggiore frequenza, verranno messi a confronto i diversi pareri e atteggiamenti emersi negli articoli. Allo stesso modo saranno presi in esame alcuni articoli incentrati sulla momentanea assenza del Primo Ministro britannico all’inizio del banchetto di stato. Il terzo capitolo, infine, sarà dedicato ad un’analisi del linguaggio. Dopo alcune osservazioni su summary e connotative headlines, verranno evidenziate alcune particolarità grammaticali, quali l’uso di verbi attivi o passivi nei titoli, la presenza o meno di parole funzionali, come gli articoli, e l’uso di gruppi nominali. Per quanto riguarda il lessico, ci si è soffermati sul livello di formalità, sull’uso ricorrente di termini particolari o insoliti, sui nomi ed appellativi utilizzati dai diversi giornali per indicare le persone e sulla presenza di giochi di parole. Il capitolo si chiuderà con una breve analisi del rapporto che lega il testo alle immagini.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

bling-bling
carla bruni
carlo e camilla
connotative headlines
first lady
foto
gordon brown
hard news
implied reader
inverted pyramid
jacqueline kennedy
newsworthiness
pre-modification
presidente sarkozy
quality newspapers
regina inghilterra
sarkozy
soft news
stile
summary headlines
tabloid

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi