Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sarkozy a Londra: analisi di un evento

La visita di stato del presidente Sarkozy e della moglie Carla Bruni in Gran Bretagna, svoltasi nel marzo 2008, è stata analizzata attraverso un corpus di articoli tratti dalle edizioni on-line di quotidiani britannici ed italiani.
Nel corso di tale ricerca si è cercato di stabilire quali criteri di newsworthiness sono stati privilegiati dai diversi quotidiani. Ciò ha permesso di riscontrare un interesse predominante nei confronti della first lady francese e degli episodi più mondani dell’evento a scapito degli aspetti ufficiali e delle discussioni politiche. E’stata inoltre rilevata una frequente alterazione della struttura dell’inverted pyramid al fine di dare spazio agli aspetti marginali dell’evento.
Sono stati inoltre analizzati l’uso di summary e connotative headlines, le caratteristiche lessicali e grammaticali predominanti negli articoli, l’importanza delle immagini e il loro rapporto con il testo, il ruolo dell’implied reader.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Il 26 e il 27 marzo 2008 si è svolta la visita di stato del presidente francese Nicolas Sarkozy in Gran Bretagna. In questo viaggio il Presidente è stato accompagnato dalla moglie, la cantante ed ex modella Carla Bruni, sposata solo poche settimane prima al termine di un periodo caratterizzato da un intenso interesse dei media nei confronti della loro relazione. Poiché questa visita ufficiale ha portato la coppia ulteriormente al centro dell’attenzione, si è scelto di analizzare articoli tratti delle edizioni on-line dei principali quotidiani inglesi ed italiani per verificare se ed in quale misura l’interesse si sia spostato dagli aspetti ufficiali dell’evento verso quelli più mondani. Sono stati presi in esame i seguenti quotidiani on-line: Times, Guardian, Daily Telegraph e Independent (quality newspapers), Daily Mail, Daily Express, Daily Mirror e Sun (tabloid), il Corriere della Sera, la Repubblica e la Stampa (giornali italiani). Fra i numerosi articoli dedicati all’evento che la ricerca ha permesso di recuperare, si è scelto di ridurre il corpus a quelli pubblicati tra il 26 e il 28 marzo 2008, cioè nei due giorni della visita ed in quello successivo, per un totale di centodiciannove articoli. Nel primo capitolo verranno evidenziati gli elementi che hanno reso questa visita di stato un elemento di primo piano nelle notizie secondo alcuni criteri di newsworthiness. Si cercherà di stabilire, a grandi linee, quali sono stati gli aspetti privilegiati dai diversi quotidiani, ma anche come i diversi argomenti si dispongono all’interno degli articoli. Si verificherà inoltre, mediante alcuni esempi, quali percorsi individuali possono essere creati dal lettore mediante i link. Il secondo capitolo sarà dedicato ad un’analisi più approfondita di alcuni temi che nell’ambito di una visita di stato dovrebbero essere marginali, ma ai quali i giornali hanno dedicato in questo caso un’insolita attenzione. Fra questi spicca Carla Bruni, sulla quale si sono sprecati commenti e analisi dettagliate, rivolti in particolar modo ai suoi modi ed ai suoi vestiti: analizzando singolarmente gli aspetti ai quali i giornali si sono dedicati con maggiore frequenza, verranno messi a confronto i diversi pareri e atteggiamenti emersi negli articoli. Allo stesso modo saranno presi in esame alcuni articoli incentrati sulla momentanea assenza del Primo Ministro britannico all’inizio del banchetto di stato. Il terzo capitolo, infine, sarà dedicato ad un’analisi del linguaggio. Dopo alcune osservazioni su summary e connotative headlines, verranno evidenziate alcune particolarità grammaticali, quali l’uso di verbi attivi o passivi nei titoli, la presenza o meno di parole funzionali, come gli articoli, e l’uso di gruppi nominali. Per quanto riguarda il lessico, ci si è soffermati sul livello di formalità, sull’uso ricorrente di termini particolari o insoliti, sui nomi ed appellativi utilizzati dai diversi giornali per indicare le persone e sulla presenza di giochi di parole. Il capitolo si chiuderà con una breve analisi del rapporto che lega il testo alle immagini.

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Elisa Rosi Contatta »

Composta da 43 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 564 click dal 05/06/2009.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.