Skip to content

Sharing spaces in Kathmandu: the growth of a multiethnic city

Informazioni tesi

  Autore: Damiano Giampaoli
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Université Libre de Bruxelles
  Facoltà: Sciences Sociales, Economiques et Politiques
  Corso: Sciences de la Population et du Développement
  Relatore: Jacobs Rea
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 95

The research I am presenting in the following pages is the result of an investigation held in Nepal in autumn 2008 thanks to my participation in the activities of an NGO specialized in social issues. I considered Nepal of particular interest for the development of a work dealing with cultural studies: its crossroads position in the hearth of Asia and its remote access suggested me that the progressive install of modernity could have created a series of contradiction of remarkable stir from several points of view, including the urban policy-making one. A more attentive research and a direct long observation of the city confirmed this intuition and eventually permitted this work to come up. The image of Kathmandu as a mosaic I propose in the first chapter is not new in social sciences. The idea of a city, like a mosaic, made out of tesseras, and the attempt to investigate on the compatibility of the tesseras in this drawing, have a sufficient research history in the field of social interactions.2 The reference to “ethnicity” in the title is of not easy use and it will be properly defined and justified in the first chapter of the text. For what it concerns the scope of the research, ethnicity will have to be broadly interpreted to contain the most recognizable minority groups in Kathmandu, whether their identity recognition derive from a self declared ethnic group belonging, the caste subdivision, the national citizenship or the religious faith, they will all enter into the scope. As a matter of fact a pure ethnic approach would not lead far, given the blur distinctions and considerable interchangeability of all these identity frames. Moreover, in Kathmandu as everywhere else, no ethnic group can be considered as “pure”.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduction The research I am presenting in the following pages is the result of an investigation held in Nepal in autumn 2008 thanks to my participation in the activities of an NGO specialized in social issues. I considered Nepal of particular interest for the development of a work dealing with cultural studies: its crossroads position in the hearth of Asia and its remote access suggested me that the progressive install of modernity could have created a series of contradiction of remarkable stir from several points of view, including the urban policy-making one. A more attentive research and a direct long observation of the city confirmed this intuition and eventually permitted this work to come up. The image of Kathmandu as a mosaic I propose in the first chapter is not new in social sciences. The idea of a city, like a mosaic, made out of tesseras, and the attempt to investigate on the compatibility of the tesseras in this drawing, have a sufficient research history in the field of social interactions. 2 The reference to “ethnicity” in the title is of not easy use and it will be properly defined and justified in the first chapter of the text. For what it concerns the scope of the research, ethnicity will have to be broadly interpreted to contain the most recognizable minority groups in Kathmandu, whether their identity recognition derive from a self declared ethnic group belonging, the caste subdivision, the national citizenship or the religious faith, they will all enter into the scope. As a matter of fact a pure ethnic approach would not lead far, given the blur distinctions and considerable interchangeability of all these identity frames. Moreover, in Kathmandu as everywhere else, no ethnic group can be considered as “pure”. To describe this reality, a fragmentation into categories is a necessary approximation. Caste or ethnic group members, immigrants, believers, all these terms are only slightly more precise than the generality. This process undergoes the great limit of the specificity of the self: the individual is by definition unique even if he is created as a social actor within a social group. A useful reflection in this sense is the following: “We tend to use these terms least hesitantly when talking about what they exclude; the poor, the young, the deviants, the immigrants. Once we start scratching on the surface of what is supposedly the dominant culture, we often have to report back that it dissolved in front of our eyes, turning again into a number of smaller and subtly interlinked units.” 3 Keeping a first analysis on the title, the “growth of the city” is the most immediate and ascertainable fact because it can be numerically registered. The population in Kathmandu has almost doubled 2 Secchi 2000:164 3 Hannerz 1980:293,294 6

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ethnic group
kathmandu
minorities
nepal
urban growth

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi